Castelfiorentino, 4 luglio 2018 - Nella frazione castellana di Castelnuovo d'Elsa, torna il Teatro sotto le stelle: si comincia venerdì 6 luglio con la 30esima edizione della rassegna promossa dal Gat, quest'anno dedicata a Renato Cavaciocchi, uno dei pionieri della rinascita di questa passione nel piccolo borgo collinare.

Appuntamento sotto le stelle in piazza Santa Barbara fino a sabato 14 luglio, puntuale alle 21.30.

Il primo evento è a cura dei ragazzi del Gat e si intitola “La storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”, rielaborazione in chiave teatrale dell’opera di Sepulveda. Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con Nicola Pannocchi e Barbara Lotti, ha rappresentato anche un’occasione di confronto tra i bambini e adolescenti del gruppo giovanile del Gat, da 8 a 15 anni, alle prese con il tema della 'diversità' nella normale vita quotidiana.

A seguire, sabato 7 luglio, ci sarà "Caviale & Lenticchie", commedia in tre atti della Compagnia Gli Affabulanti, mentre domenica 8 luglio la Compagnia teatrale fucecchiese Amici del Poggio presenterà “Ho una figlia bellissima”, due atti brillanti di Valerio di Piramo. Lunedì 9 luglio tornerà protagonista il Gat con “Il caso di Alessandro e Maria”, curiosa replica di una storia che ha già avuto luogo, commedia in due atti di Giorgio Gaber e Sandro Luporini.

Martedì 10 luglio sarà invece la Compagnia teatrale Unicorno a presentare “Oggettivamente..”, mentre mercoledì 11 luglio il Gat presenta “Rita. Il marito maltrattato”, opera di Gaetano Donizetti, con Martina Barreca, Francesco Marchetti, Lorenzo Venza. Giovedì 12 luglio si terrà uno spettacolo dedicato all’antica vita rurale: “La sera della battitura”, questo il titolo, che vedrà la Compagnia per l’acquisto dell’ottone rievocare la festa di una famiglia di mezzadri toscani al termine di una giornata di lavoro.

Venerdì 13 luglio sarà una serata speciale: apericena in piazza per festeggiare i trent'anni della rassegna con la proiezione dei momenti salienti della prima edizione, un ricordo di Renato Cavaciocchi e infine lo spettacolo “La signora delle Camelie”. Il costo è di 13 euro tutto compreso. Gran finale, sabato 14 luglio con lo spettacolo “Ma che strani parenti”, interpretato dall’associazione artistico culturale Koiné. I prezzi degli spettacoli prevedono 8 euro per adulto, bambini fino a 10 anni a 5 euro. Gli abbonamenti per tutti gli otto spettacoli hanno un costo intero di 35 euro, pensionati (over 65) a 25 euro. Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il 366.3213691 o cliccare su  www.gatteatro.com.