Vinci, 26 luglio 2018 - Un accurato piano operativo di sicurezza. E’ stato messo in atto in vista della tre giorni della Festa dell’Unicorno. Aree ad accesso filtrato, ordinanze anti-vetro, presidio di 118 e forze dell’ordine. «Non abbiamo lasciato nulla al caso», mette in chiaro Giuseppe Torchia, sindaco di Vinci. Proprio il paese di Leonardo è location della kermesse medieval fantasy più attesa dell’anno.

«Sono state passate al vaglio tutte le possibili situazioni di criticità – prosegue Torchia – Perché vogliamo che la festa si svolga nel migliore dei modi e in tutta serenità». Entrando nel dettaglio, tutte le aree della manifestazione, una superficie di circa 50mila metri quadrati, saranno tenute sotto controllo dal personale autorizzato, impedendo ulteriori afflussi in caso di sovraffollamento. Per le aree in cui si prevede maggiore affluenza, ci saranno vie di fuga ampie e non ostacolate da recinzioni, mentre i percorsi di accesso e di deflusso saranno costantemente presidiati.

La manifestazione sarà divisa in tre aree. La rossa, che rappresenta la zona della festa, sarà presidiata e controllata dai carabinieri e protetta da barriere mobili antisfondamento. L’arancione è quella degli accessi alla festa e va da via Mercatale fino alla biglietteria: controllo e gestione sono affidati alla Vab e i visitatori troveranno parcheggi e servizio navetta per raggiungere il centro. Infine, c’è un’area di prefiltraggio alle rotatorie di via Collinare, via Mercatale e all’incrocio tra via Beneventi e via Ripalta, per dirottare il traffico non interessato alla festa. Tra volontari e forze dell’ordine impegnati, da ricordare che è stato predisposto un presidio del 118 all’interno della manifestazione con medici, infermieri e attrezzature idonee. Sul fronte somministrazione alcolici, «ho firmato un’ordinanza che vieta, come ogni anno, vendita e mescita di alcolici e bevande in bottiglie e recipienti in vetro e proibisce la vendita di superalcolici» annuncia Torchia, che ringrazia «carabinieri, municipale, volontari Misericordia e Vab, personale dell’amministrazione comunale e organizzatori, per la disponibilità e l’impegno. Senza di loro sarebbe impossibile organizzare in sicurezza una manifestazione di grande richiamo e fascino come la Festa dell’Unicorno».

S.P.