Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
4 feb 2022

Dichiarazione dei redditi, tutte le novità 2022. Guida alla detrazione fiscale

Dal bonus musica al credito d'imposta per la prima casa degli under 36: quali spese 2021 si possono portare in detrazione nel 730

4 feb 2022
CERNUSCO SUL NAVIGLIO - ARCHIVIO - TASSE - EVASIONE - AGENZIA DELLE ENTRATE - FOTO CANALI/NEWPRESS - PER REDAZIONE MARTESANA/METROPOLI - CERRI/PINCIONI/STIMOLO
Al via la dichiarazione dei redditi 2018 (Newpress)
CERNUSCO SUL NAVIGLIO - ARCHIVIO - TASSE - EVASIONE - AGENZIA DELLE ENTRATE - FOTO CANALI/NEWPRESS - PER REDAZIONE MARTESANA/METROPOLI - CERRI/PINCIONI/STIMOLO
Al via la dichiarazione dei redditi 2018 (Newpress)

Roma, 4 febbraio 2022 – Sul sito dell'Agenzia delle Entrate sono disponibili i nuovi modelli per la dichiarazione 2022. Tra le novità di quest’anno, nel modello 'Redditi persone fisiche', oltre al Superbonus al 110%, sono presenti il bonus musica e il credito d’imposta per l’acquisto con Iva della prima casa per gli under 36. Da ricordare che dal 2020 la detrazione spetta a condizione che la spesa sia sostenuta con versamento bancario o postale o mediante altri sistemi di pagamento tracciabili. La nuova disposizione non si applica alle spese sostenute per l'acquisto di medicinali e di dispositivi medici e alle prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al servizio sanitario nazionale. Vediamo in dettaglio le novità del 730 e le altre detrazioni possibili.

Bonus musica
Da quest'anno è possibile detrarre il 19% delle spese, effettuate nel 2021, relative a scuole di musica, conservatori e cori per i figli di età compresa tra i 5 e i 18 anni. Il tetto massimo detraibile è di 1.000 euro e i contribuenti non devono avere reddito superiore a 36mila euro.

Bonus acqua potabile
E' possibile avere un credito d'imposta del 50% sulle spese sostenute nel 2021 per l'acquisto e l'installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica alimentare, finalizzati al miglioramento qualitativo delle acque per il consumo umano, erogate da acquedotti. E' possibile risparmiare fino a 1.000 euro per ogni unità immobiliare.

Superbonus
E' possibile portare in detrazione il 110% della spese sostenute per la realizzazione di specifici interventi finalizzati all’efficienza energetica e al consolidamento statico o alla riduzione del rischio sismico degli edifici. Tra gli interventi agevolati rientra anche l’installazione di impianti fotovoltaici e delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

Detrazioni per chi è in affitto
Chi vive in affitto e ha un reddito complessivo non superiore a 15.494 euro può godere di una detrazione di 300 euro e di 150 euro se il reddito è superiore a 15.494 e fino a 30.987. Se il contratto è a canone concordato, la detrazione è di 496 euro se il reddito complessivo non supera la soglia di 15.494 euro e di 248 euro se compreso tra 15.494 euro e 30.987.  In caso di lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza nel comune di lavoro o limitrofo, per il primo triennio e con distanza di almeno 100 chilometri, hanno una detrazione di 992 euro se il reddito complessivo non supera quota 15.494 euro e di 496 euro se il reddito è tra 15.494 e 30.987 euro.  Infine, per inquilini tra i 20 e i 30 anni che si trasferiscono in affitto lasciando la casa dei genitori, per i primi tre anni possono avere una detrazione di 992 euro se il reddito non supera i 15.949 euro.

Detrazioni per chi ha comprato o è già proprietario di una casa
E' prevista una detrazione del 19% sugli interessi passivi pagati sul mutuo fino a un massimo di 4mila euro per l'acquisto e fino a 2.582 euro per la costruzione o ristrutturazione dell'abitazione principale. Chi ha comprato casa tramite agenzia immobiliare può detrarre il 19% fino ad una spesa massima di 1.000 euro. E' inoltre previsto il credito d’imposta per l’acquisto con Iva della prima casa, dedicato agli under 36, con ammontare pari al tributo corrisposto in relazione all’acquisto.

Le agevolazioni legate alla ristrutturazione di immobili
Bonus Facciate: detrazione del 90% delle spese sostenute per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici.
Recupero edilizio: detrazione del 50% delle spese sostenute per la ristrutturazione su una spesa massima di 96mila euro. La detrazione può arrivare all’80% se la ristrutturazione riduce il rischio sismico. Risparmio energetico: detrazione del 65% delle spese sostenute per interventi di efficientamento energetico.
Bonus mobili: detrazione del 50% sulle spese per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe A+ o A fino ad una soglia massima di 10mila euro, per immobili oggetto di ristrutturazione.
Bonus verde: possibilità di detrarre il 36% su una spesa massima di 5mila euro per interventi di sistemazione a verde di giardini o aree scoperte, recinzioni, impianti di irrigazione, pozzi. E' compresa anche la progettazione e la manutenzione legate alla realizzazione delle opere
Condominio: in caso di interventi nelle parti comuni del condominio è possibile detrarre il 50% per la manutenzione ordinaria, fino al 75% per la riqualificazione energetica, il 36% per il bonus verde e fino all’85% per gli interventi antisismici. Infine, si possono detrarre fino al 50% le spese per installare colonnine di ricarica per le auto elettriche.

Bonus Vacanze
Chi ha usufruito del bonus vacanze ha diritto ad un credito di imposta del 20% sulla spesa sostenuta.

Assicurazioni
E' possibile detrarre il 19% del costo dell'assicurazione contro eventi calamitosi. Detrazione del 19% anche sui premi per l’assicurazione vita, infortunio, rischio non autosufficienza (con soglia massima di 531 euro o 1.291,14, secondo il tipo di polizza).

Trasporto pubblico
E' detraibile al 19% e fino ad una spesa di 250 euro, gli abbonamenti ai mezzi pubblici.

Asilo, scuola e università
Si possono detrarre al 19%: le rette di asili nido, pubblici e pivati, fino ad un massimo di 632 euro a figlio, le spese per la frequenza a scuole dell'infanzia, primarie e secondarie fino a 800 euro a figlio, le spese universitarie, quelle per l'affitto degli studenti fuori sede, fino ad una soglia di 2.633 euro e quelle sostenute nel 2018 per l’acquisto di materiale per ragazzi con disturbi dell'apprendimento. E' possibile detrarre al 19% anche le erogazioni liberali alle scuole di ogni ordine e grado

Attività sportive
E' possibile detrarre il 19% dalle spese per lo sport per i figli tra i 5 e i 18 anni, su una spesa massima di 210 euro.

Spese sanitarie e veterinarie
Detrazione del 19% per le spese superiori a 129,11 euro per farmaci, ticket, degenze ospedaliere, visite, analisi, cure termali, dispositivi medici, compresi occhiali e lenti a contatto, con marchio CE. Previsto il 19% di detrazione anche sulle spese veterinarie comprese tra 129,11 e 500 euro,  sostenute per la cura di animali da compagnia. Per il mantenimento di cani guida la detrazione è pari a 1.000 euro.

Disabilità
Sono previste tutta una serie di detrazioni per disabili, come il 19% su acquisto veicoli, eliminazione barriere architettoniche, spese per badanti, assicurazioni sulla vita.

Funerali
E' detraibile il 19% delle spese funebri, per un massimo di 1.550 euro.

Le deduzioni fiscali su colf, adozioni internazionali, assegni di mantenimento
Sono deducibili, dal 23 al 43%, secondo il reddito, e fino ad un massimo di 1.549,37 euro, i contributi versati per colf, badanti, babysitter. Deducibili dal 23 al 43% anche il 50% della spesa sostenuta per le adozioni internazionali, dell'intero importo dell'assegno di mantenimento versato all'ex coniuge, le spese mediche e di assistenza per i disabili.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?