Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
5 lug 2021

Bonus condizionatori 2021, come richiederlo

Non è necessario presentare l'Isee. L'acquisto del condizionatore va fatto entro il 31 dicembre 2021

5 lug 2021
(DIRE) Roma, 14 lug. - Quattrocentodieci euro ogni estate. Questa la spesa media che le famiglie italiane sostengono per stare al fresco in casa propria utilizzando un condizionatore. Lo rileva Facile.it, comparatore specializzato anche nel settore delle tariffe energetiche.    "L'estate e' entrata nel vivo, anche per quello che riguarda le sue temperature, e milioni di italiani mandano al massimo i condizionatori, causando lunghi black out e sostenendo notevoli spese- sostengono da Facile.it- La cosa piu' curiosa, pero', e' che basterebbero alcuni piccoli accorgimenti per arrivare a dimezzare questa cifra e risparmiare centinaia di euro senza necessariamente soccombere alla calura estiva".     Ecco i cinque piu' importanti:    1. Deumidificare, non ghiacciare. "La sensazione opprimente del caldo e' spesso causata piu' dall'umidita' che dalla temperatura; per questo motivo e' bene preferire la funzione di deumidificazione a quella di raffrescamento puro e semplice; facendo cosi' il risparmio annuo sara' di ben 55 euro".    2. Diversi, come il giorno e la notte. "Questo antico detto vale per le persone, ma anche per i gradi da impostare nel termostato. Se si procede ad una corretta programmazione notturna della temperatura ve ne saranno grati sia il vostro fisico, sia il vostro portafogli che risparmiera' 42 euro ogni anno".    3. La pulizia e' guadagno. "Chi ha installato un impianto di condizionamento domestico sa che in primavera i manutentori cominciano a ricordare la necessita' di fare la verifica di funzionalita' degli apparecchi. Quando arriva la chiamata non fa ancora cosi' caldo e il rischio e' quello di ignorare la giusta richiesta del tecnico. In realta' effettuare una manutenzione regolare sul condizionatore e pulire i filtri una volta all'anno equivale ad un risparmio di 33 euro".     4. Non fate scappare il fresco. "Lo avete ottenuto con fatica, anche economica; allora per quale motivo far uscire il piacevole frescolino che avete in casa? In troppi sottovalutano l'importanza del tenere chiuse le porte dei locali da non rinfrescare; lasciare aperta la porta del corridoio o dello stanzino puo' costarvi fino a 28 euro ogni anno".     5. Cambiare fa bene. "I comportamenti corretti sono certamente utili, ma anche la tecnologia ha il suo, notevole, peso economico; sostituire un condizionatore di classe B con uno di classe A++, ad esempio, fa risparmiare 78 euro all'anno", conclude Facile.it.   (Set/Dire) 10:27 14-07-1
Un condizionatore
(DIRE) Roma, 14 lug. - Quattrocentodieci euro ogni estate. Questa la spesa media che le famiglie italiane sostengono per stare al fresco in casa propria utilizzando un condizionatore. Lo rileva Facile.it, comparatore specializzato anche nel settore delle tariffe energetiche.    "L'estate e' entrata nel vivo, anche per quello che riguarda le sue temperature, e milioni di italiani mandano al massimo i condizionatori, causando lunghi black out e sostenendo notevoli spese- sostengono da Facile.it- La cosa piu' curiosa, pero', e' che basterebbero alcuni piccoli accorgimenti per arrivare a dimezzare questa cifra e risparmiare centinaia di euro senza necessariamente soccombere alla calura estiva".     Ecco i cinque piu' importanti:    1. Deumidificare, non ghiacciare. "La sensazione opprimente del caldo e' spesso causata piu' dall'umidita' che dalla temperatura; per questo motivo e' bene preferire la funzione di deumidificazione a quella di raffrescamento puro e semplice; facendo cosi' il risparmio annuo sara' di ben 55 euro".    2. Diversi, come il giorno e la notte. "Questo antico detto vale per le persone, ma anche per i gradi da impostare nel termostato. Se si procede ad una corretta programmazione notturna della temperatura ve ne saranno grati sia il vostro fisico, sia il vostro portafogli che risparmiera' 42 euro ogni anno".    3. La pulizia e' guadagno. "Chi ha installato un impianto di condizionamento domestico sa che in primavera i manutentori cominciano a ricordare la necessita' di fare la verifica di funzionalita' degli apparecchi. Quando arriva la chiamata non fa ancora cosi' caldo e il rischio e' quello di ignorare la giusta richiesta del tecnico. In realta' effettuare una manutenzione regolare sul condizionatore e pulire i filtri una volta all'anno equivale ad un risparmio di 33 euro".     4. Non fate scappare il fresco. "Lo avete ottenuto con fatica, anche economica; allora per quale motivo far uscire il piacevole frescolino che avete in casa? In troppi sottovalutano l'importanza del tenere chiuse le porte dei locali da non rinfrescare; lasciare aperta la porta del corridoio o dello stanzino puo' costarvi fino a 28 euro ogni anno".     5. Cambiare fa bene. "I comportamenti corretti sono certamente utili, ma anche la tecnologia ha il suo, notevole, peso economico; sostituire un condizionatore di classe B con uno di classe A++, ad esempio, fa risparmiare 78 euro all'anno", conclude Facile.it.   (Set/Dire) 10:27 14-07-1
Un condizionatore

Roma, 6 luglio 2021 - La legge di bilancio ha confermato il bonus per l'acquisto di nuovi condizionatori e per la sostituzione di vecchi impianti. E' possibile ottenere una detrazione Irpef dal 50 al 65%, anche sotto forma di sconto.

Possono usufruire del bonus i residenti e non, anche titolari di reddito d'impresa, proprietari dell'immobile sul quale viene fatto l'intervento. La sostituzione del condizionatore rientra negli interventi di manutenzione straordinaria e in questo caso la detrazione è del 50%. Per arrivare al 65% di detrazione i condizionatori da installare devono essere con pompa di calore ad alta efficienza e quindi rientrare in un intervento di risparmio energetico. L'importo massimo detraibile è di 46.154 euro, suddiviso in 10 rate annuali.

Il bonus può essere ottenuto inserendo la spesa nella dichiarazione dei redditi. La detrazione può essere convertita anche in sconto sull'importo da versare o in credito d'imposta da cedere a terzi. La spesa per il condizionatore deve essere fatta entro il 31 dicembre 2021. Non è richiesto l'Isee. Attenzione alle modalità di pagamento. Nell'eventualità si voglia usufruire dello sconto dal commerciante serve il 'bonifico parlante', ossia indicare ossia indicare  nella causale: “acquisto climatizzatore”, inserendo il proprio cofice fiscale, la partita Iva della ditta beneficiaria del bonifico, il riferimento alla fattura e alla legge del bonus.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?