La presidente Giuffrida mostra i libri donati
La presidente Giuffrida mostra i libri donati

Firenze, 29 maggio 2020 - “L'educazione è l'arma più potente che puoi usare per cambiare il mondo”, così diceva Nelson Mandela e così dicono oggi anche i fondatori del progetto “Articoli liberi”, che in questi giorni hanno fatto recapitare scatole di libri donati nelle sedi di tre realtà toscane legate al mondo dell'infanzia: l'Istituto degli Innocenti, Voa Voa Onlus Amici di Sofia e Cure2Children.

«Lo scopo della nostra organizzazione non profit - commenta Francesco Iodice, fondatore del progetto - è quello di distribuire gratuitamente libri a bambini di tutto il mondo che si trovano a vivere situazioni difficili, sia per colpa della povertà, di una condizione di abbandono o per gravi problemi di salute. Col nostro gesto abbiamo voluto omaggiare la coraggiosa opera di tre realtà fortemente impegnate, in ambito sociale o sanitario, al servizio dei bambini meno fortunati, che speriamo di poter almeno un poco allietare attraverso la lettura di alcuni buoni libri di narrativa».

La bella sorpresa destinata ai bambini rispettivamente presi in carico, è stata accolta con gratitudine ed entusiasmo da Maria Grazia Giuffrida -presidente dello storico Istituto fiorentino che dal 1419 opera ininterrottamente a favore dei bambini, delle madri e delle famiglie in difficoltà -, Guido De Barros, presidente di Voa Voa Onlus Amici di Sofia-impegnata nel sostegno a famiglie con bambini affetti da patologie neuro degenerative - e Marco Pratesi, responsabile del fundraising per la Fondazione Cure2Children -dedita alla cura dei bambini affetti da neuroblastoma.

«Vogliamo ringraziare Articoli Liberi per il dono di questi libri che trattano vari temi e sono scritti in diverse lingue -commenta Giuffrida-. Un arricchimento per la nostra Biblioteca Innocenti Library Alfredo Carlo Moro dedicata ai temi che riguardano l’infanzia e l’adolescenza. I volumi saranno a disposizione degli utenti della biblioteca e degli ospiti delle case di accoglienza dell’Istituto che accolgono bambini e madri in situazioni di disagio familiare, in stretto raccordo con i servizi sociali, la magistratura minorile, gli organi di polizia giudiziaria e le Aziende Sanitarie del territorio».

«La lettura in famiglia di un buon libro è un momento di grande condivisione - sono le parole di De Barros -, specialmente nel caso di bambini affetti da patologie neuro degenerative che spesso possono perdono la facoltà di utilizzare tutti i sensi ad eccezione dell'udito. Distribuiremo i libri gentilmente donati da Articoli Liberi tra le famiglie della nostra Onlus, certi di offrire loro un momento di serenità tanto gradito dai bambini quanto dai genitori».
«In momenti di grandissima difficoltà come sono quelli della lotta ad una malattia terribile come il neuroblastoma -spiega Pratesi-, offrire ai bambini un mezzo di distrazione come una buona lettura li aiuterà senz'altro a mantenere viva l'immaginazione e la speranza. Ringrazio Articoli Liberi per aver compreso l'importanza e la delicatezza della nostra missione».
Articoli Liberi è un'organizzazione costituita da un gruppo di amici sparpagliati in tutto il mondo e profondamente diversi tra loro, accomunati però da un'unica grande passione: la lettura. «Crediamo che ogni libro nelle sue pagine riesca a contenere non soltanto le idee della persona che lo ha scritto -conclude Iodice-, ma anche di quelle che lo leggeranno e sentiranno il bisogno di condividerne con altri il messaggio. Ecco allora che, con l'obiettivo finale di scambiarci idee, cominciamo scambiandoci libri e letture. La nostra missione è distribuire gratuitamente libri alle scuole e ai giovani di tutto il mondo, per tramandare il piacere della lettura alle nuove generazioni».
www.articoliliberi.com

Caterina Ceccuti