L'albero crollato su un muro a Pisa
L'albero crollato su un muro a Pisa

Firenze, 26 marzo 2019 - Scende da arancione a gialla l'allerta per il vento forte in Toscana. Ma quella di martedì 26 marzo è stata una giornata di emergenza un po' in tutta la regione, con decine di interventi dei vigili del fuoco. Un vento forte ampiamente annunciato nella giornata di lunedì. Un'allerta arancione che ha riguardato, fino alle 18 di martedì, praticamente l'intera regione a parte alcune zone a nord.

Raffiche che hanno superato ampiamente i cento all'ora in molte zone. E i danni hanno riguardato in particolare gli alberi: ne sono caduti decine. Solo il Comune di Firenze è stato costretto ad abbatterne in tutto 11: tre sono caduti, otto si sono spezzati. Ma ecco la situazione nelle zone maggiormente colpite.

Fin dalla mattina super lavoro dei vigili del fuoco a Livorno. Oltre cento gli interventi. Hanno operato tre squadre in città e una nella zona di Cecina. Diversi i cornicioni pericolanti e i cartelli stradali finiti a terra. Oltre ai problemi creati dagli alberi. In serata l'allarme è parzialmente rientrato ma la coda di interventi era ancora notevole. 

A Firenze interventi soprattutto su alberi caduti e pericolanti, mentre ci sono stati problemi anche per un cavo della linea elettrica, che si è spezzato. 

Interventi anche ad Arezzo, dove non sono mancati i problemi, soprattutto alle coperture di impianti sportivi. Verifica anche sulla stabilità di alcuni alberi. 

A Prato il vento ha strappato via il "pallone" di un complesso sportivo che ospitava, tra l'altro, anche il beach tennis. Le immagini sono impressionanti. 

A Pisa, nella mattinata di martedì, un albero è caduto e ha abbattuto un muro. Anche qui sono intervenuti i vigili del fuoco.