Firenze, 15 maggio 2021 - Via alle prenotazioni del vaccino covid anche a chi ha 50 e 51 anni. Poi, da lunedì, si abbatte la "soglia psicologica": e si comincerà con le prenotazioni per i quarantenni. Continua a ritmo spedito la vaccinazione contro il coronavirus in Toscana.

Piero Pelù e Pieraccioni si vaccinano

Indice di contagio, la classifica dei comuni

Vaccini Toscana, tremila disdette e cambi di data

Non mancano gli intoppi e i problemi ma intanto il portale prenotavaccino comincia ad accogliere le prenotazioni anche delle classi più "giovani", dopo la lunga campagna che sta portando all'immunizzazione di buona parte degli over 80 e dei settantenni. Iniziata la campagna per i sessantenni, ora appunto tocca alle annate dal 70 in poi. 

Giani: "Obbiettivo 35mila vaccini al giorno"

"Il nostro obiettivo è arrivare a somministrare 35mila vaccini al giorno in tutta la Toscana. Vaccinare e vaccinare sempre di più. Abbiamo intrapreso la strada giusta. L'ampliamento del numero degli hub nell'area vasta centro e anche nei territori della sud est e della nord ovest va in questa direzione". Lo ha detto il presidente della regione Toscana Eugenio Giani nel corso della cerimonia di inaugurazione del nuovo hub vaccinale a Reggello, località alle porte di Firenze. "In tutte le Aziende sanitarie ho riscontrato un approccio serio, costruttivo e altamente professionale nella gestione di questa macchina organizzativa tra le piu' complesse - ha aggiunto Giani - Ringrazio con gratitudine le donne e gli uomini, che ogni giorno, da lungo tempo, sono in prima linea, nella battaglia quotidiana contro il Covid".

Leonardo Pieraccioni si vaccina

Aperte prenotazioni per classi '50 e '51

Le classi '50 e '51 hanno visto le prenotazioni aperte per loro a partire dalle 16 di sabato. Il portale prenotavaccino, con l'ampio raggio di annate ammesse a prenotare, registra un traffico notevole. E in pochi minuti si sono prenotati in diecimila, come informa il presidente della Regione Eugenio Giani. Collegandosi al portale, si viene inseriti in una sorta di "coda" virtuale. E' poi lo stesso sistema a dire quando la coda esaurita ed è possibile prenotare. Serve armarsi di pazienza. Non sempre la prenotazione riesce alla prima, e questo in passato è stato motivo di roventi polemiche. 

image

Da lunedì prenotazioni per i quarantenni

Scattano lunedì 17 maggio le prenotazioni per gli under 50. E' un momento di svolta questo: la campagna vaccinale, come voluto a livello nazionale dal generale Figluolo, commissario straordinario per l'emergenza covid, va avanti spedita e si attende quella "spallata" al covid di cui ha parlato lo stesso generale. Spallata che tutti sperano i vaccini diano definitivamente. Questo il calendario delle prenotazioni per i quarantenni. 17 maggio: 1972-1973; 18 maggio: 1974-1975; 19 maggio: 1976-77; 20 maggio: 1978-79; 21 maggio: 1980-1981.

Vaccini ai quarantenni, la tabella

Nuovi hub vaccinali: Dicomano

Verrà inaugurato domenica 16 maggio alle 9 l'hub vaccinale di Dicomano (Firenze), allestito nel palazzetto dello sport. Questo ulteriore hub attivato nell'area dell'Asl Toscana Centro, il primo nel Mugello, sarà operativo tutti i giorni con una capacità vaccinale di 1.080 somministrazioni giornaliere.

Autodromo del Mugello

Di prossima attivazione è quello previsto all'Autodromo internazionale di Scarperia, dove si effettueranno 360 vaccinazioni al giorno. Ampio 750 mq, il polo vaccinale è predisposto per somministrare 1.080 dosi al giorno su sei linee vaccinali diverse, attive su tre turni dalle 8 alle 22, 14 ore al giorno, sette giorni su sette.

Giani: "Obbiettivo immunità di gregge a fine settembre"

«L'apertura di nuovi hub come quello di Dicomano risponde alla volontà di potenziare la capacità di vaccinazione della Toscana in tempi rapidi, anche in attesa di forniture più consistenti di dosi, per avviare la vaccinazione di massa - dichiara il presidente della Regione Eugenio Giani -. Il nostro obiettivo è arrivare a fine settembre con quasi tre milioni di vaccini somministrati, per garantire l'immunità di gregge all'intera popolazione toscana".

Vaccinati otto milioni di italiani

Il 30,5 per cento degli italiani ha ricevuto la prima dose di un vaccino anti-Covid. Per oltre otto milioni (il 13,89%) la vaccinazione è completa. Si corre per vaccinare il più possibile, il generale Francesco Figliuolo, commissario straordinario per l`emergenza Covid, è in pressing, le regioni in volata per riaprire. Per far correre di più le vaccinazioni si aprono nuovi hub, si organizzano open day, si vaccina nelle farmacie. Si spinge anche sul vaccino di Astrazeneca, Vaxzevria, rimasto più nel frigorifero (specie al Sud, tanto che si ri-organizza la distribuzione alle regioni del Nord), anche a fronte di indicazioni altalenanti per le fasce d'età (prima raccomandato agli under 60, poi 'in via preferenziale' agli over 60, dopo segnalazioni di alcuni casi di rare trombosi).