Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
28 set 2022

Vaccino antinfluenzale 2022-23, la guida in Toscana. Quando, dove e chi può farlo

Sarà gratuito per le Rsa, gli anziani, i fragili e le donne in gravidanza. Possibile combinarlo con quello anticovid

28 set 2022
La vaccinazione serve a prevenire forme gravi e complicate di influenza e a ridurre la mortalità nei gruppi a rischio. Si tratta in primo luogo delle persone di età superiore a 65 anni  e di tutte le persone di qualsiasi età affette da alcune patologie croniche di base che aumentano il rischio di complicanze in corso di influenza. In Italia la vaccinazione viene offerta gratuitamente e attivamente dal Servizio Sanitario alle popolazioni a rischio. La restante popolazione che volesse vaccinarsi contro l’influenza stagionale, per ragioni di lavoro, per il timore della malattia o solo per evitare il disagio che essa comporta, possono acquistare direttamente il vaccino in farmacia. La protezione indotta dal vaccino inizia nell’arco di due settimane dall’inoculazione e dura all’incirca sei/otto mesi, per poi declinare. Per tale motivo, (oltre che per la variazione dei ceppi in circolazione), è necessario ripetere la vaccinazione antinfluenzale all’inizio di ogni nuova stagione. Data la variabilità dei ceppi virali il vaccino viene preparato ogni anno facendo riferimento alla informazioni sui virus circolanti raccolte dal sistema di sorveglianza internazionale dell’OMS cui partecipano 83 nazioni.
Vaccinazione
Hai già un abbonamento?
Questo articolo è riservato agli abbonati

Accedi senza limiti a tutti i contenuti di lanazione.it e dei siti collegati.Naviga senza pubblicità!

Accesso per un giorno

0,99 € per 24hSenza rinnovo automatico
Oppure

Disdici quando vuoi

mese
anno
Scopri le altre offerte

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?