Firenze, 2 dicembre 2021 - Un applauso che sa di un grazie grande così. Ieri quando al Mandela forum di Firenze, l’hub vaccinale più grande della Toscana, è apparsa la scritta 600mila (dosi)  sul mega schermo con vignetta di Sergio Staino, è scattato il battimani tra le persone che erano in attesa del loro turno. 

Dalle partite di pallavolo ai grandi concerti, dagli eventi politici a quelli istituzionali,  il centro polifunzionale fiorentino intitolato al simbolo immortale Nelson Mandela, a due passi dallo stadio Franchi, è diventato la ’casa’ madre delle vaccinazioni in Toscana, il faro, l’epicentro della campagna portata avanti dalla Regione Toscana

Il centro vaccinale, sotto l’organizzazione puntuale di Giuseppe Malgeri, vero regista tutti i giorni della macchina di accoglienza, funziona al massimo e resterà aperto fino al 28 febbraio  (con opzione fino a giugno se sarà prolungato lo stato di emergenza).   

Medici, infermieri, volontari, impiegati Asl, guardie, personale della Prg: il Mandela forum lavora dalla mattina alla sera a pieni giri, senza mai fermarsi e così sarà anche durante le Feste natalizie. Un villaggio della vaccinazione dove si incrociano storie e speranze, dove si trova una parola di conforto e una mano tesa. Ieri l’applauso per il traguardo raggiunto. Un applauso per tutti. 

I numeri parlano chiaro: 150 litri circa di soluzione fisiologica utilizzati  e oltre 200 litri di vaccino somministrati, 70mila flaconi e di oltre 700mila siringhe con ago utilizzati. Il mese più intenso è stato luglio con 99.155 somministrazioni mentre la massima somministrazione giornaliera è avvenuta il 29 giugno con 4087 dosi; una media  giornaliera di quasi 3000 vaccini al giorno. 

L’ultima curiosità: è stato attivato uno spazio vaccinale dedicato alla Polizia di Stato. Lo spazio, concesso dall’Ufficio igiene pubblica di Firenze, consentirà a tutti i poliziotti di prenotare l’appuntamento per ricevere la dose di vaccino con una semplice telefonata. A somministrarlo saranno medici e infermieri della polizia. Tra i primi ad accedere il questore Filippo Santarelli, che stamani ha ricevuto la terza dose.