Firenze, 22 ottobre 2019 – Nel VI centenario della fondazione dell’Istituto degli Innocenti, è stato emesso un francobollo che celebra la storia e il valore dell’istituzione fiorentina. L’immagine raffigura la facciata dell’Istituto degli Innocenti realizzata da Filippo Brunelleschi nel XV secolo, con in primo piano a destra uno dei putti di Andrea della Robbia, posti a coronamento del loggiato.

È questa l’immagine scelta per il francobollo appartenente alla serie tematica “il Senso civico”. La carta-valore postale è stata emessa dal Ministero dello Sviluppo Economico il 22 ottobre , stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. e distribuito da Poste Italiane.

 

La presentazione del francobollo si è tenuta nella Sala Poccetti alla presenza della Presidente dell’Istituto degli Innocenti, Maria Grazia Giuffrida, del Direttore generale dell’Istituto degli Innocenti, Giovanni Palumbo, del professor Angelo di Stasi, presidente della Commissione per lo studio e l’elaborazione delle carte-valori postali del Ministero dello Sviluppo Economico, del presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, di Enrico Menegazzo, responsabile commerciale Filatelia Corporate Affairs di Poste Italiane. Il francobollo dell’Istituto degli Innocenti è ora disponibile nella rete nazionale degli uffici postali d’Italia. Uno speciale annullo filatelico “figurato” è disponibile per i prossimi 20 giorni nella sede di Poste Italiane in via Giuseppe Verdi a Firenze.

 

“Ringraziamo il Ministero dello Sviluppo Economico per aver voluto celebrare il nostro Seicentenario con questo francobollo – dichiara la presidente dell’Istituto degli Innocenti, Maria Grazia Giuffrida - un valore postale di assoluto pregio che andrà a far parte delle collezioni filateliche per ricordare il nostro 2019, un anno importante per l’Istituto degli Innocenti, perché la più antica istituzione pubblica dedicata all’accoglienza celebra con una serie di iniziative, mostre, eventi la sua storia lunga sei secoli durante i quali l’Istituto ha saputo tener fede alla sua missione, il suo presente fatto di tante attività sviluppate per la promozione e la difesa dei diritti di bambini e ragazzi e il suo futuro come punto di riferimento per le istituzioni locali, nazionali e internazionali a supporto delle politiche in favore dell’infanzia, dell’adolescenza e della famiglia”. “Quello che presentiamo oggi è un francobollo che raffigura la facciata, ben riconoscibile, dell’edificio commissionato nel XV secolo all’architetto più in vista del momento Filippo Brunelleschi che, per l’infanzia abbandonata, progettò il primo edificio di architettura rinascimentale, un luogo di bellezza e accoglienza che siamo orgogliosi di veder rappresentato da oggi nelle collezioni filateliche”, commenta il Direttore generale dell’Istituto degli Innocenti Giovanni Palumbo.

 

“Il francobollo è un bel riconoscimento all’Istituto degli Innocenti – ha commentato il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani - al suo impegno che questa storica istituzione fiorentina porta avanti da sei secoli in favore dei bambini, per la promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Un simbolo dell’attenzione a bambini, ragazzi e famiglie rappresentato ora in questa speciale carta valore postale”. “Questo francobollo – ha dichiarato l’Assessore all’educazione, ai diritti e pari opportunità del Comune di Firenze, Sara Funaro – è una ulteriore testimonianza dell’affetto che tutta l’Italia nutre nei confronti dell’istituto degli Innocenti. Nel seicentesimo anno della Fondazione questo annullo filatelico ha un valore speciale perché inserito nella serie tematica dedicata al senso civico che è, insieme alla solidarietà, motore pulsante dell’azione dell’Istituto lungo tutti questi secoli”.

 

Maurizio Costanzo