Firenze, 12 novembre 2019 - Non c'è via di fuga all'assedio del traffico. Anche chi prova a usare alternativi sull'asse a sud ovest dell'Arno, rimane bloccato. Ne sanno qualcosa i residenti di Soffiano, quelli della via Pisana e tutti i commercianti che lavorano tra piazza pier Vettori e piazza Gaddi. Un inferno mattutino e pomeridiano, intervallato da qualche ora di tregua in mezzo alla mattina e nel primo pomeriggio.

Marco Francesconi gestisce il bar di famiglia in via del Ponte Sospeso: «Qui purtroppo c’è sempre traffico. E’ tutto bloccato. La gente ci viene a dire che cambia strada. Mezz’ora in coda su via del Ponte Sospeso e vie limitrofe. Serviva un ponte aggiuntivo, o un esperto di viabilità per cambiare qualche senso di marcia. Speriamo di essere ascoltati».

Giancarlo Piacenti è uno dei rappresentanti del comitato di piazza Pier Vettori: «Abbiamo avuto incontri con l’assessorato competente. Qualche nostra proposta è stata accettata. Abbiamo chiesto di togliere una corsia in via del Ponte sospeso, per incanalare meglio il traffico. Ora è un periodo che va un po’ meglio. Abbiamo chiesto anche dei cartelli per dividere il traffico su via Cavallotti per andare verso il ponte alla Vittoria».

Giovanni Buti vive nella zona: «Probabilmente servirebbe più attenzione del quartiere a questa zona, da sempre considerata periferia sia per l’Isolotto che per il centro Storico. Non me ne voglia il presidente Dormentoni, ma avremmo bisogno di attenzioni come altre zone del quartiere 4. Per risolvere il traffico, paradossalmente bisognerebbe eliminare le auto. Ma questa non è una delle zone peggiori, ci sono problemi sull’ora di punta ma il traffico scorre. Chiaro se c’è un incidente sul ponte alla Vittoria o un allagamento sul sottopasso si blocca la città ma penso sia normale».

A Soffiano i cittadini puntano il dito anche sui problemi del proprio quartiere. Laura Bensi: «A Firenze mancano strade, ci vorrebbe un anello (una circonvallazione ndr) tipo Roma. Non so se sia possibile ma sarebbe davvero utile. Dipende dalla mobilità delle persone. Qui a Soffiano i punti nodali per il traffico sono in fondo a via Pisana, zona ponte alla Vittoria e in via Duccio da Boninsegna. Dove non mancano problemi».

Giovanni Fortunato: «La mattina i camion della raccolta della spazzatura dovrebbero effettuare il servizio o dopo l’ingresso delle scuole o prima per evitare problemi. In via di Soffiano succede sempre il caos con la raccolta rifiuti in orario scolastico. Non essendoci corsie preferenziali anche il mezzo pubblico è problematico. Firenze è piccola, quindi è normale che il traffico risulti bloccato nelle ore di punta».

Enrico Nencioni: «A Firenze una buona parte di problemi sono nel nostro quartiere. Basti pensare a come gli ingorghi di Ponte alla Vittoria e Porta al Prato intasino l’uscita dalle nostre zone. Questo è un nodo da risolvere. Inoltre la tramvia è sempre troppo piena perché a Villa Costanza sale tanta gente. In più non ci sono collegamenti adeguati qui nella nostra zona».