CATERINA CECCUTI
Cronaca

Toscana tra crisi e ripartenza: nuove sfide per le aziende della nostra regione

L’incontro organizzato da Aidda Toscana sull’economia aziendale e resilienza del Made in Tuscany, in un periodo di incertezze e grandi sfide internazionali

Cesare Peruzzi, Giuseppe Salvini e Paola Butali

Cesare Peruzzi, Giuseppe Salvini e Paola Butali

Firenze, 19 ottobre 2023 - “Toscana tra Crisi e ripartenza”, questo il titolo dell’incontro organizzato ieri pomeriggio da Paola Butali, presidente di Aidda Toscana, per le socie imprenditrici presenti nella sala dello Chalet Fontana e per quelle collegate da remoto. Ospiti Giuseppe Salvini, Segretario generale della CCIAA di Firenze, ed il giornalista Cesare Peruzzi. Molte le notizie supportate dalle slide, con numeri, dati e statistiche riportati dalla Camera di Commercio di Firenze.

Positivo ed ottimista Giuseppe Salvini, che ha elogiato pubblicamente la resilienza e la grande forza di tante aziende al femminile, capaci di reagire egregiamente alle terribili sfide di questi tempi: dal Covid alle guerre, fino alla minaccia del terrorismo che aleggia su tutto l’Occidente: “Eppure – è stato il commento di Salvini –, nonostante tutto, l’export ed il turismo “tirano” ancora a Firenze. Moda, farmaceutica, meccanica di precisione, agroalimentare di eccellenza, sono questi i settori che fanno della Toscana un territorio particolarmente in crescita, soprattutto per quanto riguarda le esportazioni. Il rischio del terrorismo, sicuramente, nel 2024 porterà un rallentamento del turismo, frenando la crescita esponenziale della ripresa economica della Toscana cui stiamo assistendo. Il “made in Italy”, però, la grande “Hotelleria” e l’accoglienza turistica italiana, sapranno vincere anche le sfide future, perché le donne imprenditrici – continua Salvini – stanno dimostrando di essere particolarmente resilienti e tenaci.”

Nota dolente, però, in Toscana, sembra essere la scarsità di lavoratori: “È sempre più difficile reperire personale specializzato, operai, idraulici, autisti -prosegue Salvini -, per non parlare di professionisti del digitale. Purtroppo, il mondo della scuola non segue le esigenze e il ritmo del mondo del lavoro. Per questo la CCIAA sta investendo moltissimo su tutte le scuole”.

“Anche AIDDA Toscana - continua Paola Butali -, saprà essere interlocutore attivo ed attento per gli Istituti scolastici. La crisi in Italia è anche demografica e negli ultimi tempi 130.000 dimissioni nei posti di lavoro in Toscana, significano che le persone hanno cambiato stile di vita o lavoro.”

“Eppure - conclude Salvini - nel nostro territorio abbiamo tutte le carte in regola per andare avanti con le nostre aziende e fare scuola di Made in Italy in Italia e nel mondo.” Per rispondere alle domande delle imprenditrici, Salvini raccomanda infine di consultare il sito di “Promo Firenze”, dove si possono trovare informazioni e consulenze gratuite, mirate ad aiutare tutte le imprese toscane.