Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
18 mar 2021

Toscana in arancione (per un soffio) fino al 28 marzo. Rischiano il rosso Pisa e Grosseto

I dati dei nuovi positivi delle ultime 24 ore (1.513) fanno restare la regione sotto la soglia di 250 casi su 100mila

18 mar 2021
ilaria ulivelli
Cronaca

Firenze, 18 marzo 2021 - La Toscana si conferma arancione. Il provvedimento scatterà ufficialmente lunedì 22 marzo e sarà valido fino a domenica 28. A meno che, nel frattempo, non scattino provvedimenti restrittivi di carattere nazionale. Grazie al conteggio dei nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore, la regione resta sotto il tasso di incidenza di nuovi casi settimanali che fa scattare, in base all'ultimo dpcm, il rosso automatico. I nuovi positivi calcolati su 100mila abitanti sono 246. Si aspetta, dunque, la conferma ufficiale dell'arancione dal ministro Roberto Speranza, dopo che venerdì 19 marzo avrà riunito la cabina di regia, sentito il parere del comitato tecnico scientifico che avrà valutato questi dati emersi dal monitoraggio settimanale. I nuovi casi registrati la mattina del 18 marzo sono 1.513. La curva del contagio in Toscana, dunque, dopo quasi due settimane rimasta costante su 1.300 casi al giorno in media, fa nuovo balzo in avanti.

Anche se il giovedì è storicamente il giorno peggiore della settimana, in quanto si concentra l'elaborazione di un maggior numero di tamponi. Anche l'indice di contagio Rt resta sotto la soglia dell'1,25, arretrato rispetto alle settimane scorse. Anche se restano in sofferenza gli ospedali con un tasso di occupazione di posti Covid superiore alla soglia limite che consente di offrire una regolare assistenza sanitaria anche a tutti gli altri pazienti no Covid. Tra le province osservate speciali che venerdì 19 marzo il governatore toscano Eugenio Giani dovrà decidere se confermare o far passare in zona rossa ci sono: Pistoia, Prato, Arezzo, Pisa e Grosseto, tutte con un'incidenza di casi positivi settimanali superiore a 250 per 100mila abitanti. Attenzione e probabile zona rossa per l'Empolese e la Versilia (dove già Viareggio e Saravezza sono in lockdown)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?