Livorno, 10 agosto 2018 - Ritirate due patenti e tolti 26 punti a Livorno in controlli della Polizia stradale all'Interporto e al casello dell'A12 dove gli agenti hanno fermato 31 mezzi pesanti, trovando nove conducenti non in regola e contestando 13 infrazioni. Tra le sanzioni, a due camionisti è stata ritirata la patente poiché avevano gli estintori di bordo con la revisione scaduta.

Il primo, 45enne di Pontedera, stava trasportando 30.000 litri di Gpl da consegnare in Veneto, l'altro, 52enne di Benevento, aveva un carico di 35.000 litri di benzina diretto a Pistoia. A ognuno di loro la sezione di Livorno ha inflitto oltre 400 euro di multa, tolto 10 punti dalla patente e ritirato la carta di circolazione.

In altro controllo un livornese di 40 anni, che stava trasportando a Lucca 18.000 litri tra benzina e gasolio, non solo aveva il mezzo privo di un numero sufficiente di estintori, ma aveva pure superato il limite massimo di ore di guida. È stato sanzionato con oltre 500 euro di multa e con due punti sottratti dalla patente. Un altro camionista, napoletano di 51 anni con un carico di 30.000 litri di carburante da portare nella sua città, era senza l'equipaggiamento di sicurezza, torce luminose e giubbetti fluorescenti. Anche per lui oltre 400 euro di multa e due punti sottratti dalla patente. Inoltre, uno straniero, che con un grosso furgone stava trasportando collettame, è stato sanzionato poiché il suo mezzo aveva la targa non riconoscibile, con caratteri solo in arabo e senza la sigla della nazione di appartenenza. Si è potuto imbarcare per il Marocco solo dopo aver saldato, in contanti, una multa di oltre 100 euro.