Firenze, 10 gennaio 2022 - Cambiano diverse cose in Toscana e allo stesso tempo in tutte le regioni italiane. Infatti con il 10 gennaio e l'introduzione del decreto governativo dello scorso 30 dicembre le regole si modificano nella quotidianità. In tanti luoghi non sarà più possibile entrare se non si è vaccinati.

Entra infatti in funzione in maniera molto diffusa il super green pass, mentre per altre situazioni invece rimarrà il green pass normale. Ma ecco intanto subito le differenze tra green pass normale e super green pass.

Regole quarantena covid: chi deve farla - Mascherine, quando e come usarle - Covid zona arancione, tutte le restrizioni - Covid Toscana, bollettino 10 gennaio - Variante omicron, colpisce la gola - Covid Toscana, ecco il tracciamento fai da te - Toscana in zona gialla - Muore a novant'anni, era no vax - Covid, La Nazione risponde

Super green pass

E' quello che si ottiene unicamente se ci si è vaccinati o si è guariti dal covid. Non si può ottenere dunque con i semplici tamponi svolti ogni 48 ore, facoltà che i non vaccinati, per scelta o per motivi di salute, hanno utilizzato fin qui

Green pass

E' il certificato verde così come lo abbiamo conosciuto all'inizio. E' quello che si ottiene non solo se si è guariti dal covid o ci si è vaccinati, ma che si ottiene anche con un tampone negativo. In questo caso la validità è di 48 ore, poi servirà un nuovo tampone. 

Dove serve il super green pass

Dunque ci sono dei cambiamenti importanti nelle regole generali. Solo la vaccinazione, secondo le regole poste dal Governo, consente di continuare la stessa vita di prima. Questo perché appunto il super green pass servirà per poter entrare in molti luoghi della nostra quotidianità. 

Bar e Ristoranti

Dal 10 gennaio senza green pass non si entra più in bar e ristoranti. Non solo sarà impossibile accedere ai banconi, ma anche al tavolo, sia all'aperto che al chiuso. In tutti i casi serve il green pass rafforzato o super green pass.

Hotel

Il super green pass, quindi quello di chi è guarito o è vaccinato, servirà anche per accedere agli hotel a partire dal 10 gennaio. Non soltanto per entrare in camera ma anche per servirsi della ristorazione interna della struttura stessa. 

Trasporti

In bus, aerei, pullman a noleggio, ma anche taxi, dal 10 gennaio serve il green pass. Sui vari mezzi di trasporto servirà anche una mascherina Ffp2 e non più una mascherina chirurgica. 

Spostamenti

Sia per chi non ha il green pass che per chi ha il green pass normale e il super green pass non cambia niente negli spostamenti. Ci si potrà spostare all'interno del proprio comune ma anche in altre regioni. 

Lavoro

Si potrà andare al lavoro sia con il green pass normale che con il super green pass. Ma attenzione, c'è un distinguo: dal 15 febbraio infatti chi ha più di 50 anni potrà accedere al luogo di lavoro soltanto con il super green pass, quindi solamente se è vaccinato o guarito dal covid. 

Sport e palestre

Lo sport al chiuso sarà regolato in buona parte dal super green pass. La versione rafforzata servirà quindi per entrare e svolgere attività in palestra, in piscina, ma anche per gli sport di squadra in centri sportivi  al chiuso. Per quanto riguarda il praticare lo sport all'aperto, anche di contatto, il green pass in questo caso non servirà. Per gli sport di contatto al chiuso invece servirà il super green pass. 

Gli altri casi

Super green pass necessario anche per le feste: sia per quelle a seguito di una cerimonia, come i banchetti nuziali, sia quelle non a seguito di cerimonie, quindi qualsiasi tipo di ricevimento. Super green pass obbligatorio anche nei centri benesse e termali.