Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
8 mar 2022
8 mar 2022

David "a lutto", Schimdt dissente: "Arte banalizzata e ridicolizzata"

Il direttore degli Uffizi contro l'iniziativa. Anche Paolucci dice no

8 mar 2022

Firenze, 8 marzo 2022 - "Così com'era un errore coprire le statue dei Musei Capitolini per la visita del presidente iraniano nel 2016, per presunti motivi di pudicizia, così lo è anche adesso, per le dichiarate ragioni di lutto. Le statue nei musei e sulle piazze delle nostre città hanno un forte valore non solo artistico ma educativo, poetico, identitario, di incoraggiamento individuale e collettivo. Vestirle o tatuarle con proiezioni di loghi commerciali o di messaggi politici falsa il loro senso e nolente o volente le banalizza, spesso ridicolizzandole. Coprirle invece completamente, per qualunque motivo, equivale a una censura, e pertanto si oppone ai fondamenti della società libera".

Lo ha detto all'Adnkronos lo storico dell'arte Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi, a proposito dell'idea del sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ha coperto con un lenzuolo nero la copia del David di Michelangelo in piazza della Signoria come "gesto forte" contro la guerra in Ucraina.

"Io non l'avrei fatto. Utilizzare le opere d'arte in questo modo mi sembra sbagliato" è invece il commento rilasciato all'AdnKronos dallo storico dell'arte Antonio Paolucci, l'ex soprintendente del Polo museale speciale di Firenze, ex ministro dei Beni culturali ed ex direttore dei Musei Vaticani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?