Martina, studentessa di Sesto Fiorentino bloccata a Malta
Martina, studentessa di Sesto Fiorentino bloccata a Malta

Firenze, 22 luglio 2021 - L’attesissima notizia è finalmente arrivata: i ragazzi fermi a Malta dopo essere risultati positivi al Covid, potranno fare ritorno a casa. La comunicazione è giunta a Martina, la ragazza di 17 anni di Sesto Fiorentino in vacanza studio a Malta, in serata con una mail mandata dall'agenzia EF (Education First), in cui si spiega che le autorità sanitarie maltesi hanno autorizzato gli studenti a prendere il volo del rimpatrio verso Roma, fissato per il 23 luglio alle ore 18 da Malta. In mattinata, dalle ore 11, i pullman forniti dal governo maltese inizieranno a prelevare bagagli, e poi nel primo pomeriggio, dalle ore 14, i ragazzi presso i propri alloggi. All’aeroporto ci sarà la Protezione Civile che sottoporrà i ragazzi al tampone molecolare, e solo se negativo mamma Daniela potrà andare a prendere la sua Martina per riportarla a casa, altrimenti dovrà finire la quarantena in una struttura dedicata. Mamma Daniela e tutti gli altri genitori possono dunque tirare un sospiro di sollievo sapendo che i loro figli potranno finalmente lasciare le camere sporche dell'hotel Covid dove sono stati alloggiati in questi giorni, senza essere messi neanche in condizione di pulirle da soli con stracci e disinfettanti.

Senza un termometro o assistenza medica e psicologica, e con quei pochi farmaci pagati dai genitori dall’Italia, fatti arrivare in camera dopo una procedura non certo facile e immediata. E così dopo un’attesa interminabile, una giornata carica di ansia e preoccupazione, Martina è finalmente felice. “Sono molto sollevata dal sapere che stiamo per partire – sono le prime parole della ragazza -. E felice di tornare a casa, nel mio letto, accanto alla mia famiglia. Non vedo l’ora di tornare in Italia”. E mamma Daniela: “Non vedo l’ora di riabbracciare mia figlia”.

 Maurizio Costanzo