Sestri Levante (Genova), 10 giugno 2021 - Camilla Canepa salverà cinque vite. La famiglia della giovane di Sestri Levante morta per una trombosi al San Martino di Genova ha acconsentito all'espianto degli organi. E adesso cinque persone in attesa di un trapianto saranno salvate. E' lutto in Liguria per la perdita di questa giovanissima vita.

Cos'è una trombosi e quali sono i sintomi

Morta a diciotto anni per trombosi, lotto Astrazeneca ritirato

La ragazza a fine maggio si era vaccinata con Astrazeneca. E proprio il lotto della dose somministrata a Camilla è stato sequestrato. La morte della giovane ripropone il tema del vaccino Astrazeneca e dell'opportunità di somministrarlo alle giovani generazioni. In serata il Comitato tecnico scientifico si è espresso, chiedendo che sia raccomandato per gli over 60 ma non per i giovani. 

"Grande dolore per la scomparsa di Camilla - dice il presidente della Regione Toti -, la 18enne ricoverata in neurochirurgia all'ospedale San Martino di Genova per trombosi. Tutta la Liguria si stringe intorno alla famiglia e agli amici della ragazza, alla città di Sestri Levante dove viveva e ai suoi genitori che con grande generosità hanno acconsentito alla donazione degli organi, che salveranno altre 5 vite".