L'Arma in azione
L'Arma in azione

Firenze, 28 giugno 2021 -  Anche in Toscana, nel caso specifico siamo a Firenze, non mancano i furbi del reddito di cittadinanza. Solo che questa volta è andata male, perché le forze dell'ordine hanno smascherato e denunciato il responsabile. L'uomo, 52 anni, residente nel torinese, era intestatario di 16 auto ma percepiva appunto il reddito di cittadinanza. Grazie alle indagini della Polizia Municipale e dei Carabinieri, è stato scoperto e denunciato per truffa, favoreggiamento e simulazione di reato. 

L’indagine

Tutto è iniziato in seguito a due furti in abitazione messi a segno con un veicolo che poi è stato abbandonato. Una pattuglia dell’ autoreparto della Municipale di Firenze in collaborazione con i   Carabinieri di Vicchio ed il Nucleo radiomobile di Borgo San Lorenzo, hanno rintracciato e denunciato il proprietario dell’auto. L'uomo però ha negato il possesso dei 16 veicoli a lui intestati, compresa l’auto utilizzata per i furti, e ha presentato querela contro ignoti.

Congegno machivellico 

Dalle indagini tuttavia è emerso che l’uomo, “ prestanome”, aveva aperto una società per usufruire delle agevolazioni fiscali previste per l’acquisto di autoveicoli. Inoltre è denunciato anche per truffa ai danni dell’Inps in quanto si era dichiarato nullatenente e percettore di reddito di cittadinanza. E’ stato perciò denunciato per truffa, truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche, induzione all'errore del pubblico ufficiale, favoreggiamento e simulazione di reato.