I funerali di Paola Nappi (nel riquadro la giornalista)
I funerali di Paola Nappi (nel riquadro la giornalista)

Livorno, 11 gennaio 2019 - Centinaia di persone hanno dato l'ultimo saluto a Paola Nappi, 55 anni, giornalista Rai di Livorno morta per le complicanze di una emorragia cerebrale che aveva avuto alcuni anni fa. Il mondo della stampa, gli amici e i familiari hanno voluto ricordare, nel funerali che si sono svolti alla chiesa di Santa Lucia a Livorno, la figura di una professionista molto apprezzata per le sue inchieste e i suoi video-servizi.

L'ultimo grande evento seguito, quello durante il quale fu colta dal malore dal quale non si era più ripresa in pieno, fu il naufragio della Costa Concordia. Paola Nappi fu soccorsa proprio all'Isola del Giglio il 13 f ebbraio 2012. 

Alla fine della celebrazione hanno preso la parola due giornaliste Rai della redazione romana, nella quale Paola aveva lavorato a lungo, auspicando l'istituzione di una borsa di studio, o di un premio giornalistico, dedicati a Paola Nappi.

Quindi l'intervento di Guido Torlai, capo redattore Rai della Toscana, che ha portato il cordoglio dell'Azienda, e anche quello del babbo di Paola, Roberto Nappi, collega anche lui di lungo corso, che ha ricordato le tappe professionali della figlia, compreso il lungo periodo di precariato. Stefano Fabbri, tesoriere Ast, ha portato le condoglianze del segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, del presidente dell'Associazione Stampa Toscana, Sandro Bennucci, e di tutte le componenti del sindacato, di cui ha offerto la disponibilità per le iniziative che saranno portate avanti in memoria della collega scomparsa.