Le forze dell'ordine sull'Aurelia (foto Nizza)

Massa, 11 aprile 2018 - Indagini a tappeto, e primi due denunciati, della polizia a Massa dopo gli scontri tra tifoserie del Viareggio e della Massese avvenuti domenica scorsa poco distante dallo stadio dove era in programma una partita tra le due squadre valida per il campionato di serie D. Già domenica pomeriggio vennero identificati 31 tifosi del Viareggio che si trovavano nel luogo di svolgimento dei fatti.

Ma, aggiorna la vicenda oggi la questura di Massa Carrara con una nota, per quanto riguarda alcuni sostenitori della Massese che riuscirono ad allontanarsi prima dell'arrivo delle forze dell'ordine, la Digos sta visionando le immagini registrate da impianti di videosorveglianza e sta raccogliendo testimonianze. Intanto, sono state effettuate due perquisizioni domiciliari nelle abitazioni di tifosi della Massese ed è stato sequestrato un veicolo usato per allontanarsi dal luogo dei tafferugli. I provvedimenti sono stati convalidati dall'autorità giudiziaria alla quale i due tifosi sono stati denunciati dalla polizia.

Secondo quanto emerge, altri due supporter locali potrebbero venire denunciati nelle prossime ore ed è in fase di valutazione la posizione di altre persone.