Mascherine Ffp2 o Ffp3: la parola all'esperto
Mascherine Ffp2 o Ffp3: la parola all'esperto

Roma, 5 gennaio 2022 – Fino al 31 gennaio è obbligatorio indossare le mascherine anche all'aperto. Ma quale tipo scegliere? E quali sono le caratteristiche dei diversi dispositivi di protezione individuale? Ecco cosa c'è da sapere.

Ffp2, quando è obbligatoria
All'aperto è sufficiente utilizzare la mascherina chirurgica. Lo stesso a scuola, da parte degli studenti, e in alcuni luoghi chiusi, come al ristorante o al supermercato. In altri, con il decreto del 23 dicembre 2021, è diventata obbligatoria invece la mascherina Ffp2 e ciò fino al termine dello stato di emergenza, attualmente fissato al 31 marzo. Ecco dove: su tutti i mezzi di trasporto, per accedere a spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all'aperto nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso o all'aperto. E' obbligatoria la Ffp2 anche su funivie, cabinovie e seggiovie quando nell'impianto ci sono le cupole paravento.

Rientro a scuola
E' partita la distribuzione di Ffp2 alle scuole. Sono destinate al personale “preposto alle attività scolastiche e didattiche nelle scuole dell’infanzia e nelle scuole di ogni ordine e grado, dove sono presenti bambini e alunni esonerati dall’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie”.

Come si indossano le mascherine
Qualunque sia il tipo, la mascherina va indossata coprendo accuratamente bocca e naso. Prima di indossarla, lavarsi le mani. Inoltre, vanno toccati solo gli elastici e le mani vanno disinfettate ogni volta che si tocca la mascherina.

Mascherine chirurgiche
Bloccano almeno il 95 per cento dei virus in uscita, ma proteggono solo per il 20 per cento da quelli in entrata. In sintesi, sono dispositivi che proteggono gli altri, ma non chi li indossa. Sono efficaci, però, se in uno specifico ambiente tutti li portano. Le chirurgiche sono regolate da marchi Ce e dalla norma Uni En 14683:2019. Sono le più economiche.

Ffp2
Proteggono chi le indossa e chi sta intorno. Hanno un'efficienza filtrante del 94 per cento e in entrata proteggono anche dalle particelle più piccole dei virus, dette 'aerosol'. Come le Ffp3, sono consigliate per i medici o per chi si trova a stretto contatto con malati di Covid-19, ma anche, viste le recenti indicazioni del Governo, nei luoghi particolarmente affollati per proteggersi dalla contagiosa variante Omicron. Devono riportare il marchio Ce e Uni En 149. Possono essere indossate fino ad un massimo di otto ore consecutive. Il loro prezzo è stato calmierato e nelle farmacie aderenti si trovano a 0,75 euro l'una.

Ffp3
Hanno le stesse caratteristiche delle Ffp2, ma l'efficienza filtrante è ancora più alta, del 98 per cento. Come le Ffp2 possono essere utilizzate fino ad un massimo di otto ore consecutive e possono essere riutilizzate solo quelle marcate con la lettera R. Il prezzo delle Ffp3 non è calmierato, varia e si aggira sui 3 euro l'una.

Mascherine con valvola
Ci sono mascherine Ffp che sono dotate di valvola. Hanno identico livello di protezione per chi le indossa, ma sono sconsigliate se si è positivi. La valvola, infatti, serve a far fuoriuscire l'aria calda dal dispositivo, riducendo l'umidità che si forma all'interno e quindi, per esempio, evitando la formazione della condensa sugli occhiali.