Firenze, 15 ottobre 2021 - Tanti studenti universitari ma anche comuni cittadini. La manifestazione no green pass di Firenze vede diverse anime presenti in piazza Santa Maria Novella da tutta la Toscana. Slogan, striscioni e megafoni: tutto con una particolarità. Non c'è un corteo ma è una manifestazione statica. Un migliaio circa le persone presenti in quello che è un vero e proprio presidio. 

image

Il coro "Trieste, Trieste"

'Trieste, Trieste' il coro più volte intonato dalla manifestazione dei no Green pass di Firenze come messaggio di solidarietà ai portuali, in protesta, proprio a Trieste. Cori di critica, invece, al premier Mario Draghi e al presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

image

Studenti criticano l'università

Più volte la gestione del polo accademico è stata messa in discussione dagli studenti che sono scesi in piazza Santa Maria Novella. «È tutta una barzelletta», hanno detto più volte, criticando anche l'operato del nuovo rettore Alessandra Petrucci. In generale l'ateneo fiorentino, secondo i giovani, ha bisogno di un cambio di passo nella gestione. Tra i cartelli si legge 'Studenti contro il green pass' ma anche 'Libertà di scelta'. I giovani hanno sottolineato più volte che la loro posizione è chiara: siamo contro il green pass, affermano, ma «non si dica che siamo fascisti perché non è questa la fotografia reale».

image

Gli interventi dei manifestanti

"Guardate quanti siamo - dice Momi, già uno dei leader della protesta dei ristoratori negli scorsi mesi - siamo una goccia un mare grandissimo, oggi ci sono manifestazioni in tutta Italia. Qualcuno ha voluto screditare la manifestazione di Roma, oggi noi siamo qui. Vogliamo riprenderci la normalità della nostra vita. La storia la vincono i vincitori, stavolta dobbiamo vincere noi e parlare tra trent'anni ai nostri figli dicendogli che abbiamo combattuto"

image

"Sì al sit in, no al corteo"

"Preferiamo i sit in ai cortei - dicono i manifestanti - perché non vogliamo accuse di violenza contro di noi. Staremo tutti insieme in piazza ma non ci spostiamo e grideremo la nostra contrarietà al green pass". Il mondo universitario si è mobilitato per questo appuntamento: studenti arrivano non solo dall'ateneo fiorentino ma anche da quello di Siena e di Pisa. E' un giorno significativo per i no green pass: quello dell'inizio dell'obbligo del certificato verde a lavoro. 

image

I controlli delle forze dell'ordine

Una manifestazione ovviamente controllata con grande attenzione dalle forze dell'ordine, che monitorano i movimenti in piazza Santa Maria Novella per prevenire eventuali violenze o gesti dimostrativi di infitlrati. Il presidio si è aperto intorno alle 10 ed è andato avanti per tutta la mattinata, ma potrebbe proseguire anche nel pomeriggio.

Nardella: "Fiducioso in manifestazione non violenta"

"Spero e sono fiducioso - dice il sindaco Dario Nardella - che oggi la manifestazione si svolga in modo corretto e regolare. E mi sento di fare un appello a nome di tutta la città ai manifestanti no vax e no pass: rispettate Firenze. Fate valere le vostre ragioni, ma senza violenza né comportamenti irregolari e illegali". Durante la manifestazione si sono susseguiti decine di interventi da un palco improvvisato all'interno della piazza.

Molti lavoratori non vaccinati rivendicano le loro ragioni: "Siamo fuori dalle nostre aziende senza ammortizzatori sociali, neanche un delinquente viene trattato così". I lavoratori chiedono anche di avere tamponi gratis: "Non possiamo sopportare anche questo salasso economico".