Firenze, 25 settembre 2020 - L'allerta arancione era stata annunciata e in effetti nella notte ci sono state precipitazioni molto importanti sull'entroterra toscano, soprattutto fra le province di Grosseto, Siena e Arezzo, ma anche sulla costa. Proprio per timore dei fenomeni meteo alcune amministrazioni avevano deciso già da giovedì pomeriggio di chiudere le scuole.

Dalle 22 di giovedì alle 10 di venerdì mattina ci sono state località dove ha piovuto a livelli molto sostenuti: il record delle 12 ore va a Vallombrosa, con la bellezza di 103 millimetri d'acqua (che significa 103 litri per ogni metro quadrato di terreno nelle 12 ore), poi Anqua (Siena) con 92, Legoli (Pisa) 86, Monteroni d'Arbia (Siena) Greve in Chianti (Firenze) con 85 mm, Montemignaio (Arezzo) 84 e Certaldo (Firenze) 82.

VALDELSA - Problemi con il maltempo si sono verificati nella notte nella Valdelsa fiorentina. In particolar modo a Certaldo si sono allagate molte strade ed è stato chiuso un sottopasso. Durante la notte protezione civile e volontariato sono entrati in azione per svuotare con le idrovore scantinati e magazzini allagati. Problemi anche lungo la regionale 429 a Zambra, nel comune di Barberino e Tavarnelle, dove la strada ha subìto forti allagamenti. A Castelfiorentino minori i disagi ma si sono registrati problemi con la pubblica illuminazione in alcuni punti della cittadina, tra cui alla rotatoria di Granaiolo sulla nuova 429 che è rimasta spenta per alcune ore.

AREZZO - Circa quaranta gli interventi dei vigili del fuoco ad Arezzo e provincia, prevalentemente per alberi caduti e tegole pericolanti. Le zone maggiormente colpite sono state quelle di Arezzo, San Leo, Quarata, Valdarno e Valtiberina. Per fortuna in tutti questi interventi non c'erano persone coinvolte.

Cortona un grosso pino è crollato nella notte a pochi centimetri dall'abitacolo di un furgoncino in transito: illeso l'autista.

SIENA - Nel Senese interventi a Casole d'Elsa, dove il vento ha fatto volare un gazebo di ferro sul tetto di una casa, mentre in precedenza, nella notte, a Castelnuovo Berardenga un fulmine aveva colpito il tetto di un edificio: otto persone sono state evacuate. Uno degli abitanti afferma: "Ho visto la morte in faccia" (VIDEO.

LIVORNO - Cecina strade allagate dopo pochi minuti di bomba d'acqua: ecco il video postato su Facebook da Massimiliano Londi.

GROSSETO - Già giovedì pomeriggio si erano registrati i primi danni: dagli allagamenti a Capalbio con tanto di interruzione del traffico ferroviario alla tromba d'aria all'Argentario.