Firenze, 5 maggio 2021 - Una raccolta fondi per la famiglia di Luana D'Orazio, l'operaia di 22 anni morta mentre lavorava in una azienda tessile di Montemurlo. 

 

Cliccando sul link che vedete qui sopra, si viene reindirizzati alla piattaforma gofundme. Cliccando sul pulsante giallo "Fai una donazione" e seguendo le istruzioni sarà possibile donare con carta di credito.

La raccolta fondi promossa da Qn La Nazione vuole fare sentire la sua vicinanza, attraverso un aiuto concreto, alla famiglia di Luana D’Orazio, in particolare al figlio Alessio, che a soli cinque anni è rimasto orfano della giovanissima madre.

Una vicenda che ha lasciato sotto choc l'Italia e che ripropone una volta di più il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro. Luana era una ragazza con tanti sogni, piena di vita. Quella vita spezzata in un lunedì come tanti, davanti al macchinario in quell'azienda dove lavorava da un anno. Voleva dare un futuro a Alessio. L'inchiesta aperta dalla procura di Prato cercherà di capire perché e come Luana è morta e chi siano i responsabili di questa tragedia. 

image

Sono ore di grande dolore per la famiglia di Luana. Donare significa stare accanto anche simbolicamente a chi soffre, dopo le tante testimonianze e appelli d’aiuto arrivati dai lettori e dai cittadini che non vogliono restare indifferenti, e ai quali va tutto il nostro grazie.

Andrea Rubini ed Emma Marrazzo (foto Gabriele Acerboni/FotoCastellani)

Luana è morta nella mattina di lunedì 3 maggio durante il normale  turno di lavoro in una fabbrica di Oste, frazione di Montemurlo, in provincia di Prato. Era di fronte a un orditoio, una macchina usata dall'industria tessile. E' stata risucchiata dal macchinario. Le cause dell'incidente sono al vaglio degli investigatori.

La procura ha aperto un fascicolo mentre sul corpo della ragazza sarà svolta l'autopsia. Immediati i soccorsi dei colleghi della ragazza, che hanno chiamato il 118, ma per la giovane non c'era più niente da fare. 

I funerali di Luana dovrebbero svolgersi lunedì 10 maggio, mentre l'autopsia sul corpo della ragazza è fissata per sabato. Le esequie si svolgeranno nella piccola chiesa di Spedalino Asnelli, la frazione vicina a Le Querci (Pistoia) dove la giovane donna viveva con la famiglia.