Lorenzo Musetti
Lorenzo Musetti

Carrara, 7 giugno 2021 -  Al Roland Garros sfiora l'impresa la stella carrarese del tennis azzurro, Lorenzo Musetti, che va in vantaggio per due set a zero  sul numero 1 al mondo Novak Djokovic, costringendolo ad una disperata rimonta per raggiungere i quarti di finale, dove il campionissimo serbo affronterà il miglior azzurro del ranking, Matteo Berrettini.

In grande spolvero all'inizio del match il diciannovenne toscano, che ha vinto i primi due set al tie break (9 e 7), poi Djokovic ha reagito e preso il sopravvento aggiudicandosi le successive due partite per 6-1, 6-0. Nel quinto e decisivo set, Musetti si è ritirato mentre era sotto 4-0, ormai sfinito dopo circa tre ore di gioco. Per due set, però, da numero 76 del ranking ha assoporato la vetta del tennis mondiale.

Un predestinato Musetti, balzato alla ribalta delle cronache due anni fa, ad appena 16 anni, aggiudicandosi gli Australian Open Juniores: il più giovane italiano di sempre a conquistare, a livello Juniores appunto, uno dei tornei del Grande Slam. Un ragazzo di provincia che si è fatto campione. Dai 'palleggi' sul muro del garage di casa a mettere alle corde, seppur per due set, il numero 1 al mondo il passo è stato relativamente breve. Come solo i grandi campioni sanno e possono fare.