Firenze, 19 aprile 2019 - Dopo il successo in America arriva a Firenze, in anteprima ed esclusiva assoluta, il film che celebra i 500 anni dalla morte del Genio. Il film evento di Massimiliano Finazzer Flory s’intitola ‘Essere Leonardo Da Vinci’, e sarà proiettato dal 19 al 23 aprile al cinema Odeon, in occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo.

La proiezione dell’anteprima è stata preceduta dall’intervista del direttore della Nazione Francesco Carrassi al regista Massimiliano Finazzer Flory, iniziativa per i 160 anni de La Nazione. Tante le personalità presenti in sala, tra cui la vicesindaca Cristina Giachi, Cristina Acidini, Gabriele Giacomelli, Maria Federica Giuliani, la Marchesa Gondi e Debora Peroni.    

Tratto dallo spettacolo teatrale di successo internazionale ‘Essere Leonardo da Vinci. Un’intervista impossibile’ è un film unico nel suo genere, con il volto e la lingua di Leonardo, girato in location straordinarie, tra le quali ovviamente non poteva mancare Vinci. Un film che tiene insieme l’originalità linguistica attraverso il linguaggio del Rinascimento, il trucco, i costumi e la qualità tecnologica del nostro tempo come il drone che permette di dare forma a nuove tendenze estetiche, tra paesaggio e patrimonio culturale.

Oltre il documentario e prima della fiction una contaminazione di generi con la verità dell’arte. Dopo la première di New York dello scorso ottobre, che ha riscontrato il tutto esaurito e un grande apprezzamento del pubblico, il film arriva ora in Italia, in anteprima ed esclusiva assoluta proprio a Firenze, all’Odeon. Due giornalisti di New York e Milano, ignari l’uno dell’altro, per i 500 anni dalla scomparsa di Leonardo sono alla ricerca di uno scoop. Vedono opere e attraversano i luoghi del Genio tra paesaggi e misteriosi incontri. 

A Firenze per la prima volta durante uno spettacolo in costume tra frati, turisti e sbandieratori si trovano tracce inaspettate. A Milano si scopre un documento per scoprire chi era Leonardo Uomo attraverso un esame scientifico. Giungono nella sua ultima dimora a Clos Lucé e incontrano davvero Leonardo. Viene concessa l’intervista. Le parole del Genio sono autentiche in lingua rinascimentale. Alla fine Leonardo fugge tra i sotterranei tornando a Vigevano e svelandosi ai personaggi più importanti della sua storia dove racconta. Biglietto ridotto per chi ha il biglietto della mostra ‘Verrocchio maestro di Leonardo’ a Palazzo Strozzi o quello dello spettacolo ‘Essere Leonardo da Vinci’ al teatro della Pergola.