Firenze, 4 agosto 2021 - Ma il green pass serve o no al supermercato? E' una delle domande che molti cittadini si fanno in vista dell'entrata in vigore del green pass venerdì 6 agosto. L'ora x è sempre più vicina e serve farsi trovare preparati. Al supermercato il green pass non servirà. Il Governo, pur essendo un luogo molto affollato, ha deciso che per andare a fare la spesa nelle grandi strutture commerciali il passaporto verde non serve.

Green pass, guida definitiva in vista del 6 agosto

Chi può controllare il nostro green pass

Green pass in musei e alberghi: dove e quando serve

Scatta l'obbligo per le università. Anche per gli studenti

E non servirà neanche nei centri commerciali, dove dal 6 agosto si potrà continuare a entrare liberamente. Ma ecco dieci situazioni in cui per il momento il green pass non servirà

  • Supermercati
  • Centri commerciali
  • Discoteche (che per il momento restano chiuse)
  • Nei ristoranti all'aperto: se si decide di pranzare o cenare in un tavolo fuori dalla struttura il green pass non serve. Serve solo per il pasto nelle strutture al chiuso, anche se i ristoratori non saranno obbligati a controllare
  • Nelle piscine all'aperto: se da una parte nelle piscine al chiuso il green pass serve, in quelle "open air" non si deve esibire il certificato. 
  • Nei bar al bancone: si potrà tranquillamente bere un caffé al bancone al bar, anche al chiuso: il green pass in questo caso non serve. Così come non serve se si vuole consumare la colazione in un tavolino all'aperto del bar. 
  • Per i minori di 12 anni: i bambini fino a 12 anni non dovranno esibire il green pass
  • Sui mezzi di trasporto: al momento il Governo non istituirà il green pass sui mezzi di trasporto. Possibile che la certificazione diventi obbligatoria, ma non prima di settembre. 

Ecco invece i luoghi in cui il green pass è obbligatorio:

  • Centri culturali e sociali
  • Parchi a tema e di divertimento
  • Musei, mostre e luoghi della cultura
  • Allo stadio e agli eventi sportivi
  • Nei ristoranti al chiuso
  • In piscine e palestre anche situate dentro hotel o strutture ricettive
  • Nelle sale gioco e nelle sale bingo
  • Ai concorsi pubblici