Il cardinale arcivescovo Giuseppe Betori
Il cardinale arcivescovo Giuseppe Betori

Campi Bisenzio, 17 agosto 2021 - Il caldo anomalo di questi giorni non raffredda la lotta dei lavoratori di Gkn, che al presidio permanente ricevono spesso visite e regali. Ultimi in ordine di tempo i prodotti de ’Il Forteto’ consegnati ieri mattina. Dopo il Ferragosto ’in famiglia’, nel quale le tute blu dello stabilimento di Campi Bisenzio hanno ricevuto il nuovo attestato di solidarietà del cardinale arcivescovo Giuseppe Betori nell’omelia della solennità di Maria Assunta in Cielo, ieri mattina, hanno ricevuto l’abbraccio della cooperativa agricola del Mugello, Il Forteto. L’altro ieri, l’arcivescovo Giuseppe Betori, nella sua omelia in cattedrale, si è rivolto a quanti hanno responsabilità nella vertenza: "Siamo invitati a far nostro lo sguardo di Maria, colmo di speranza e in grado di vedere il futuro di Dio oltre le nebbie del presente umano. Assumiamolo questo sguardo per giudicare anche i nostri giorni, quelli difficili della rinascita mentre la pandemia fatica a lasciarci, quelli ancora più difficili per chi deve tutelare la propria dignità umana difendendo il lavoro, come gli uomini e le donne della Gkn. Non posso fare a meno di richiamare anche oggi questo nostro dramma, per far sentire la vicinanza a quanti ne soffrono e per far udire alta la voce che richiama alla responsabilità quanti possono e debbono adoperarsi perché questa ingiustizia non si consumi. Potrà sembrare che una voce sia poco, ma non vogliamo che tacere sia sinonimo di connivenza e ci possa essere rimproverato un giorno di essere restati ignavi di fronte al male che avanza. C’è qualcuno, nel mondo politico ed economico, disposto ad ascoltare questa voce e a farsi strumento della logica di Dio, che rovescia i potenti e innalza gli umili?".
Dal sostegno spirituale a quello materiale: casse di succo di mela e un grosso quantitativo di latticini il dono de ’Il Forteto’. A portare le scorte alimentari sono stati gli assessori Sandra Pieri e Franco Vichi del comune di Vicchio. "E’ la seconda volta nel giro di 20 giorni che, come Comune, andiamo allo stabilimento di Campi - racconta l’assessore Vichi - In questo momento, infatti, è molto importante che le Istituzioni stiano vicine ai lavoratori. Questa mattina (ieri, ndr) abbiamo incontrato una delegazione delle Rsu e del Collettivo Di Fabbrica - Lavoratori Gkn Firenze per esprimere la nostra solidarietà e i lavoratori hanno apprezzato la nostra visita. Questa vertenza ormai ha assunto i connotati nazionali e il governo deve intervenire al più presto, serve una legge sulle delocalizzazioni. Qui il tempo stringe, i 75 giorni di trattiva stanno scorrendo veloci".
Gli assessori di Vicchio ringraziano il presidente de ’Il Forteto’, Maurizio Izzo, per la donazione dei prodotti. Presenti all’incontro anche i colleghi della giunta di Campi con gli assessori Ester Artese, Giorgia Salvatori e Riccardo Nucciotti. Allo stabilimento di viale Fratelli Cervi di Capalle, dove si producono componenti per il settore auto, i lavoratori sono in presidio permanente dallo scorso 9 luglio quando la proprietà - il fondo finanziario inglese Melrose - ha annunciato di voler chiudere il sito produttivo e mandare tutti a casa (422 dipendenti e circa un’ottantina di lavoratori delle ditte in appalto interno).