Torre San Niccolo'
Torre San Niccolo'

Firenze, 23 giugno 2021 – Torri, porte e fortezze: dal 24 giugno, in occasione della festa di San Giovanni Battista, patrono di Firenze, riapre al pubblico la Torre di San Niccolò, regina delle torri fiorentine, e a partire dal 25 giugno tornano visitabili anche le altre fortificazioni cittadine, dalla Torre della Zecca a Porta Romana fino al Bastione di San Giorgio. Una proposta di valorizzazione riproposta ogni estate dai Musei civici fiorentini e da MUS.E per permettere, a fiorentini e non, di scoprire la storia della città, del suo sistema difensivo e per godere di un panorama mozzafiato su Firenze.


La Torre di San Niccolò sarà visitabile tutti i giorni fino al 31 agosto dalle h17 alle h20 (e dal 1 settembre al 30 settembre dalle h16 alle h19; ultimo accesso mezz’ora prima della chiusura): l’accesso include la visita guidata, che dai piedi della torre consente di raggiungere la cima seguendo un vero e proprio viaggio nel tempo e arrivando a godere di un incredibile vista sulla città. Un’ascesa che consente di ammirare da una prospettiva privilegiata tutto il centro storico, comprese le Rampe del Poggi. Realizzate tra il 1872 e il 1876 nell’ambito del piano di allargamento dei vecchi confini cittadini, laddove un tempo sorgevano le mura difensive: mura di cui la porta di San Niccolò è oggi segno e testimonianza.


La riapertura della Torre di San Niccolò è seguita, a partire dal giorno successivo, 25 giugno, da un ricco programma di visite alle altre torri, porte e fortezze cittadine, in un percorso di valorizzazione dell’antico sistema difensivo che vedrà aperte – tutti i sabati, in alternanza – la Torre della Zecca, Porta Romana e il Bastione di San Giorgio. Un posto d’onore è assegnato ad una delle fortezze cittadine: la Fortezza San Giorgio, più noto come Forte Belvedere, sarà aperto al pubblico dal 25 giugno al 10 ottobre con le mostre temporanee Italiae. Dagli Alinari ai maestri della fotografia contemporanea e Pienovuoto. Massimo Vitali, con visite al luogo e alle due esposizioni tutti i venerdì e i sabati da giugno a ottobre. Non più soltanto un piccolo circuito di monumenti e architetture, ma sempre più un vero e proprio “museo diffuso” della storia e dell’architettura della città, un racconto unitario della cerchia muraria di Firenze e del suo sviluppo nel corso dei secoli, che va a comporre un disegno articolato e ambizioso di fruizione sistemica del centro storico, Patrimonio Mondiale Unesco. Si potrà approfondire la storia di questi monumenti, le loro caratteristiche e funzioni nonché conoscere il loro rapporto con la città medievale e contemporanea in un viaggio nel tempo unico e affascinante, corredato da meravigliosi scorci panoramici su Firenze. La prenotazione è obbligatoria.  Per informazioni e prenotazioni: 055/2768224 info@musefirenze.it
Maurizio Costanzo