Caldo
Caldo

Firenze, 21 settembre 2019 - Cominciamo a sgombrare il campo dai dubbi: l'estate sta finendo, ma non è tecnicamente ancora finita visto che l'equinozio d'autunno è fissato per lunedì 23 settembre, giorno in cui ci saranno 12 ore di luce e 12 ore di buio.  E le giornate si faranno via via più corte fino al giorno più corto dell'anno (che non è Santa Lucia, come vuole uno dei tanti detti simpatici ma del tutto sbagliati: sarà il solstizio d'inverno il 21 dicembre), quando poi ricominceranno ad allungarsi.

Certo, il cambiamento climatico c'è già stato visto che, per fare un esempio, in Toscana la minima in certe zone si è abbassata di sette gradi da un giorno all'altro. Questa mattina a Badia Agnano (Arezzo) la minima è stata di 3°, ieri non era mai scesa sotto i 10°. Diverse località ad altezze collinari dell'Aretino stamani avevano minime comprese fra 1° e 3° (Ortignano, Monterchi, Palazzo del Pero). Per adesso fanno eccezione Prato, la costa livornese e le isole,dove non si scende sotto i 15°.

In attesa della pioggia, che domenica riguarderà un po' tutta la regione e in parte anche lunedì ma con minime in aumento e massime in calo, ecco i dati del Consorzio Lamma sulle temperature dell'estate 2019.

Secondo i dati presi in esame su Firenze, Arezzo, Grosseto, Pisa è stata la quinta più calda dalla metà degli anni Cinquanta a oggi. L'estate 2019 è stata più calda di media di +1.4° rispetto al periodo 1981-2010 (+2.1° rispetto al periodo 1971-2000). Sembra poco, ma è unoscostamento dalla media importante. Solo la famigerata estate 2003 fu molto più calda, mentre quelle del 2015, 2012 e 2017 solo un po' più calde.

Significativa l'ondata di calore di lunga durata e molto intensa tra l’ultima decade di giugno e l'inizio di luglio e altri 3-4 episodi, seppur di breve durata, con temperatura molto sopra la media. In occasione di questa ondata di calore la stazione meteorologica di Firenze Peretola, con 39°, ha fatto registrare il record assoluto di temperatura massima per giugno. 

Una curiosità in più: a causa soprattutto delle temperature massime a Firenze l’estate 2019 è la seconda estate più calda a partire dal 1955.

Lu.Bo.