Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Toscana: emergenza spurghi, il lavoro riparte

Gli impianti di depurazione si rimettono in moto, anche se il settore resta in attesa di una soluzione definitiva 

Ultimo aggiornamento il 5 agosto 2018 alle 17:44
Un'operazione di smaltimento fanghi

Firenze, 5 agosto 2018 - Emergenza spurghi, la soluzione anche se transitoria è arrivata anche grazie a Gida di Prato: i clienti dell'impianto, cioè le ditte di spurgo, hanno ricevuto una circolare con la quale è loro consentito recepire un quantitativo minimo di liquame, al fine di poter gestire in via provvisoria gli interventi minimi in regime di urgenza.

Tutto questo in attesa che l’attività possa riprendere a pieno regime. La soluzione è minima e transitoria ma in questo modo, in attesa di chiarezza normativa sulla materia, sarà possibile per gli spurghisti lavorare e sarà garantito il servizio, per privati e strutture pubbliche.

L'emergenza liquami ha avuto origine da una sentenza del Tar della Lombardia, che ha bloccato lo spargimento dei fanghi da depurazione civile nei campi. Per evitare la paralisi, nei giorni scorsi la Regione Toscana ha autorizzato per 4 mesi lo smaltimento in alcune discariche toscane.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.