La croce riposizionata e il trasporto via elicottero (Foto nel riquadro, Isola d'Elba App)
La croce riposizionata e il trasporto via elicottero (Foto nel riquadro, Isola d'Elba App)

Porto Azzurro (Livorno), 22 maggio 2019 - Una croce molto amata, sulla sommità del monte che domina Porto Azzurro, ma che a gennaio era stata abbattuta dal ferro. Ora la grande costruzione in ferro è di nuovo al suo posto dopo il restauro. Spettacolari operazioni via elicottero all'Isola d'Elba: proprio il velivolo ha trasportato la croce sul monte, dove è stata di nuovo fissata. Una manovra non da poco, che ha richiesto una certa abilità del pilota. L'operazione si è svolta di prima mattina. Quando gli abitanti si sono svegliati hanno trovato la croce di nuovo al suo posto, dopo appunto i danni di gennaio. 

«Come amministrazione comunale – dice il sindaco di Porto Azzurro Maurizio Papi – abbiamo dato un incarico professionale ad un artigiano del paese perchè realizzasse la croce. Quest'ultima, per le sue enormi dimensioni, è stata costruita in sei tronconi che sono stati portati al campo sportivo dove, grazie al lavoro di tanti volontari che ci tengo a ringraziare pubblicamente è stata assemblata in alcune notti. Ad attenderla sul monte ce ne erano altri che l'hanno fissata al suolo. La scelta di posizionarla all'alba non è stata casuale. Abbiamo infatti voluto dare un 'buongiorno' particolare ai nostri concittadini».

La storia della croce risale alla seconda guerra mondiale: fu eretta come ex voto. Poi il tempo ha fiaccato la struttura. Fu anche colpita da un fulmine alcuni anni fa, fino appunto a cadere a gennaio. I materiali della nuova croce sono più leggeri del ferro di un tempo: il manufatto è in alluminio.