Firenze, 18 febbraio 2021 - I nuovi casi positivi Covid registrati in Toscana sono 956 su 21.027 test di cui 12.902 tamponi molecolari e 8.125 test rapidi, con un tasso dei nuovi positivi del 4,55% (8,5% sulle prime diagnosi).

Lo ha reso noto Eugenio Giani, presidente della Regione, sulla sua pagina Facebook. Il dato dei nuovi casi è più alto di ieri (erano 773), con una sostanziale stabilità dei test (erano 20.725), per cui si osserva un innalzamento del tasso dei positivi (era del 3,73%).

"Indubbiamente dobbiamo avere nervi saldi, perché questo aumento dei contagi è un dato oggettivo", commenta Giani, sottolineando che "comunque abbiamo conosciuto a ottobre e novembre giornate in cui i nuovi contagi avevano superato i 2.700, quindi io sono convinto che dobbiamo essere sempre molto razionali nel considerare che c'è in questo momento un aumento dei contagi, ma c'è anche un muro che stiamo erigendo attraverso i vaccini. Vaccini, vaccini, vaccini: è necessario trasmettere sempre più questo elemento di sicurezza".

Secondo Giani, che ne ha parlato a margine di un evento agli Uffizi, si può ottenere questo risultato "oltre quelle 8.000-9.000 vaccinazioni che possiamo fare ogni giorno come stiamo facendo, se ce ne vengono forniti dall'Europa, e quindi contestualmente lo Stato li trasferisce a noi perché possiamo somministrare la vera arma contro la pandemia, il vaccino. Domenica ero al Mandela Forum: coloro che noi avevamo lì a somministrare i vaccini mi dicevano 'peccato somministrarne oggi 1.000, quando noi fisicamente saremmo in grado di somministrarne 3.000 in giornata'. Non mancano gli ambienti, non mancano gli operatori, anzi la nostra è una macchina che va potenzialmente molto forte, purché ci diano la materia prima: i vaccini".