Firenze, 8 luglio 2021 - Covid Toscana, sono 79 i nuovi casi di Coronavirus su 10.289 test. I contagi risultano in frenata rispetto a ieri, anche se si attestano su un livello superiore rispetto a venerdì della scorsa settimana, quando vennero registrati 56 positivi. Quanto, invece, alle vaccinazioni le dosi somministrate contro il Covid dall'inizio della campagna sono complessivamente 3.290.559. / Covid Toscana, la percentuale di positivi sul totale dei soggetti sottoposti a tampone / Covid Toscana: i dati dell'8 luglioCovid Toscana: i dati del 7 luglio

Età media dei nuovi contagiati

L'età media dei 79 nuovi positivi odierni è di 36 anni circa (14% ha meno di 20 anni, 47% tra 20 e 39 anni, 30% tra 40 e 59 anni, 6% tra 60 e 79 anni, 3% ha 80 anni o più).

Tamponi processati

Oggi sono stati eseguiti 5.164 tamponi molecolari e 5.125 tamponi antigenici rapidi, di questi lo 0,8% è risultato positivo. Sono invece 4.181 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l'1,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 1.495, +0,6% rispetto a ieri.

Ricoveri ordinari e terapie intensive

I ricoverati sono 83 (stabili rispetto a ieri), di cui 15 in terapia intensiva (1 in meno).

Un decesso

Oggi si registra 1 nuovo decesso: una donna di 67 anni.

La mappa del contagio nel territorio

Sono 67.637 i casi complessivi ad oggi a Firenze (20 in più rispetto a ieri), 22.653 a Prato (6 in più), 23.050 a Pistoia (2 in più), 13.331 a Massa (7 in più), 24.730 a Lucca (13 in più), 29.278 a Pisa (10 in più), 17.532 a Livorno (6 in più), 22.899 ad Arezzo (4 in più), 13.908 a Siena (2 in più), 9.225 a Grosseto (9 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 30 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 34 nella Nord Ovest, 15 nella Sud est.

​​Fondazione Gimbe: contagi in risalita ma no impatto su ospedali 

Risalgono i contagi, ma ancora nessun impatto sugli ospedali, fra mancate forniture ed esitazione vaccinale, in tre settimane sono dimezzate le prime somministrazioni e sulla variante delta, 5,75 milioni di over 60 sono a rischio malattia grave. Lo rileva la fondazione Gimbe nel consueto monitoraggio settimanale riferito al periodo 30 giugno-6 luglio. 

Variante Delta nel Senese

Sei persone, tutte appartenenti allo stesso nucleo familiare, sono risultati positive alla variante delta del Covid-19 a Rapolano Terme, nel Senese. Lo ha comunicato ieri l'amministrazione comunale: "Le persone interessate sono gia' sottoposte alle misure di sorveglianza domiciliare prescritte dall'Ausl nel rispetto delle disposizioni vigenti". Il Comune di Rapolano lancia un appello alla cautela ai propri cittadini: "Raccomandiamo la massima cautela e di continuare a rispettare le regole per la prevenzione e il contenimento dei contagi, come previsto dalle normative attualmente in vigore: utilizzo della mascherina in tutti i luoghi chiusi, divieto di assembramenti, mantenimento delle distanze interpersonali e igienizzazione frequente delle mani".