Quotidiano Nazionale logo
25 gen 2022

Sono positivo al covid, cosa devo fare? La guida completa

La Regione Toscana rilascia un vademecum che spiega passo passo come comportarsi in caso di contagio

Firenze, 25 gennaio 2022 - Sono positivo, e ora cosa devo fare? La selva di regole e di burocrazia intorno al covid è un problema. Un tema molto dibattuto nell'opinione pubblica. Anche perché spesso gli intoppi non mancano. E dunque alla giungla di regole si aggiunge la frustrazione.

Ecco un elenco ragionato di tutto ciò che c'è da fare quando ci si scopre contagiati dal covid. Un problema a cui migliaia di toscani si sono trovati di fronte. L'arrivo della variante omicron ha aumentato di cinque volte i positivi giornalieri. Indipendentemente dalla violenza o meno della variante omicron è importante sapere cosa fare. Ecco una guida ragionata presentata dalla Regione Toscana

Se risulto positivo

La prima cosa da fare per un cittadino toscano che si ritrova positivo è quella di collegarsi al portale apposito ed effettuare un testi di autovalutazione. E' un momento importante perché si tratta dell'inizio del percorso telematico che porterà fino alla guarigione. 

Leggi anche: covid domande e risposte - Covid, bollettino 25 gennaio - Variante omicron, colpisce la gola - Regole quarantena covid, chi deve farla

Positivi vaccinati

Se si è positivi e si è vaccinati con dose booster, seconda dose o prima dose da meno di 120 giorni o si è guariti dal covid da meno di 120 giorni e si hanno i sintomi del covid (febbre, tosse, dolori ecc...) serve restare in isolamento per almeno sette giorni di cui gli ultimi tre devono essere senza sintomi. Poi si può fare il tampone di chiusura. Se si è asintomatici invece servono sette giorni di isolamento e poi un tampone finale per verificare la negatività. Per il tampone di chiusura si può contattare il medico di base. Il tampone si può svolgere dal medico di base oppure nelle strutture convenzionate. 

Tampone finale

Se il tampone molecolare finale dà esito negativo si riceverà una mail dalla Asl con il provvedimento di fine isolamento. Dopo alcuni giorni si riceverà il green pass. Se il tampone finale dà ancora esito positivo serve restare in isolamento per altri sette giorni. All'ottavo giorno si può eseguire il tampone di chiusura. Se l'esito è ancora positivo si deve arrivare progressivamente fino al 21esimo giorno. Da quel momento in poi si è comunque liberi di uscire anche se il tampone è ancora positivo. Per ottenere il green pass però servirà continuare con i tamponi fin quando non ci sarà la negatività. 

Positivi non vaccinati

Se si è positivi non vaccinati e si è sintomatici servono dieci giorni di isolamento di cui gli ultimi tre senza sintomi. A quel punto, con la solita modalità, si può contattare il medico di base per il tampone molecolare. Se si è positivi e non si è vaccinati e si è anche asintomatici serve rimanere dieci giorni in isolamento. All'undicesimo giorno scatta il tampone. di chiusura. A quel punto si può contattare il medico di base e seguire la procedura. 

Fine isolamento

Per il provvedimento di fine isolamento è importante entrare di nuovo sul portale apposito e modificare il test di autovalutazione e indicando la data di scomparsa dei sintomi. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?