Firenze, 12 novembre 2021 - La fascia dagli 0 agli 11 anni è in questo momento la più esposta al coronavirus. Insieme a quella che va dai 50 ai 64 anni. Sono alcuni dei dati che emergono riguardo al covid in Toscana.

Coronavirus Toscana 13 novembre, il bollettino

Come si muove la malattia in questo autunno che i cittadini sperano non sia come quello dello scorso anno? I numeri sono lì a dire che la tendenza del contagio è in rialzo anche nella nostra regione. Non a livelli alti, ma il covid comunque continua a circolare in maniera netta.

Rischio zona gialla: i valori di Toscana, Umbria e Liguria

Coronavirus Italia, il bollettino

Coronavirus Toscana, il bollettino

Soprattutto tra quelle fasce di popolazione che in questo momento non sono vaccinate. Come appunto i bambini tra gli 0 e gli 11 anni, per quanto il Ministero della Salute abbia fatto capire che entro Natale i piccoli avranno la loro prima dose di vaccino. 

Niente incubo zona gialla

Una situazione che dunque deve essere costantemente monitorata. Certamente, il rialzo dei contagi in queste ultime settimane non sta coincidendo con una maggiore pressione sugli ospedali. Attualmente in Toscana il tasso di occupazione delle terapie intensive è al 4%, mentre quello dei posti letto covid ordinari è al 5%. Numeri che per il momento allontanano dalla temuta zona gialla, che scatta quando si supera il 10% delle terapie intensive e il 15% di ricoveri ordinari. Percentuali dunque distanti da un innalzamento delle restrizioni.

Il ruolo dei vaccini

Il presidente Giani non ha dubbi sull'importanza del ruolo dei vaccini in Toscana. Numeri alla mano, dalla sua pagina Facebook, quasi ogni giorno mostra l'azione importante dell'immunizzazione. Il 12 novembre 2020 i nuovi positivi giornalieri erano stati 1932 con 1909 posti letto covid occupati e 256 in terapia intensiva. Un anno dopo, il 12 novembre 2021, i nuovi positivi sono stati 430 con 285 ricoveri totali di cui 28 in terapia intensiva. "La situazione di un anno fa. I vaccini funzionano", dice il presidente sui suoi social network. 

Elementari, boom di casi

La situazione nelle scuole, monitorata attraverso la apposita dashboard della Regione Toscana, mostra ancora meglio la situazione. Alla scuola materna, tra il 18 e il 24 ottobre i casi in Toscana erano stati 48, saliti a 63 nella settimana tra il 25 e 31 ottobre e a 84 nella settimana dall'1 al 7 novembre. Una crescita esponenziale dei casi, che di fatto sono raddoppiati in 15 giorni. Stessa cosa per la scuola elementare: i casi sono passati dai 108 della settimana 18.24 ottobre ai 252 della settimana 1-7 novembre. E' dunque tra elementari e materne che ci si contagia di più, ma anche alle medie. Qui nella settimana 11-17 ottobre i casi sono stati 51, saliti poi ai 141 della settimana 25-31 ottobre. 

Superiori, pochi positivi

Con un'alta percentuale di 15-18enni vaccinati, le scuole superiori non hanno sofferto lo stesso rialzo dei casi, anzi. L'andamento è rimasto sostanzialmente regolare in queste settimane. Dai 58 casi del 18-24 ottobre c'è stato sì un rialzo ma poco sensibile: 81 casi dal 25 al 31 ottobre, 83 dall'1 al 7 novembre. 

La fascia 50-64 anni

Una delle fasce di età dove in Toscana i casi restano alti è quella da 50 a 64 anni. Costantemente intorno agli ottanta i casi giornalieri di questa fascia. Dove ci sono, come è noto, le maggiori resistenze al vaccino. Sono stati 82 i casi del 12 novembre in questo range di età, 84 il 10 novembre, 95 sabato 6 novembre. 

Toscana, sale l'Rt

In salita l'Rt della Toscana, che si attesta a 1,26 contro l'1,17. E' quanto si legge nel monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità uscito nella giornata di venerdì 12 novembre.