Coronavirus
Coronavirus

Firenze, 24 febbraio 2020 - Tra nuove misure di prevenzione e la quarantena osservata da un ristretto numero di persone sotto osservazione, la Toscana affronta il coronavirus con la massima attenzione possibile. Le uniche persone che vengono tenute sotto osservazione sono in provincia di Livorno, a Rosignano, dove una famiglia lombarda delle zone adesso sotto quarantena aveva raggiunto la località prima dell'insorgere dei casi di coronavirus.

Ha quindi scelto la quarantena volontaria, che trascorrerà appunto a Rosignano. A Sorano, in provincia di Grosseto, decisa la chiusura di una scuola, un istituto comprensivo che serve Sorano, Pitigliano e Castell'Azzara. Questo perché in una frazione di Sorano una coppia è sotto osservazione dopo che la loro figlia, che lavora al pronto soccorso di Piacenza, zona in cui sono comparsi diversi casi, era andata a trovarli nei giorni scorsi. Anche oggi La Nazione seguirà minuto per minuto la situazione, con aggiornamenti continui. 

Alla stazione di Firenze donna portata via in barella

23,30 Scene surreali alla stazione di Santa Maria Novella, a Firenze, dove dopo le 22 una donna di 66 anni è stata portata via in barella da sanitari protetti dalle tute anticontaminazione. La donna era di ritorno dal Carnevale di Venezia e ha avuto un attacco di tosse sul treno. Dopo il consulto con il suo medico, è stato fatto scattare il protocollo per soccorrerla in stazione e portarla all'ospedale di Santa Maria Nuova in codice verde.  

Toscana, il tavolo in Prefettura a Firenze. "Attenzione, no allarmismi"

"Massima allerta da parte di tutte le componenti sanitarie, ma nessun allarmismo" per il Coronavirus: questa la conclusione del prefetto di Firenze, Laura Lega, che oggi ha convocato un tavolo di coordinamento in prefettura con il viceconsole cinese, i rappresentanti della Regione Toscana, della Città metropolitana di Firenze e delle Province toscane, i sindaci dei capoluoghi, il comandante dell'Istituto geografico militare, i vertici regionali e provinciali delle forze dell'ordine, polizia e vigili del fuoco. Presenti al tavolo anche i direttori dell'Ufficio scolastico regionale, dell'Agenzia del demanio e dell'Aeroporto di Firenze. Secondo quanto emerso, al momento non ci sono "esigenze di adottare in questa fase misure restrittive", ma solo di "rispettare in modo puntuale le indicazioni precauzionali già fornite dal Ministero della Salute e dalla Regione", mentre al vertice "è stata reiteratamente evidenziata l'assenza di situazioni emergenziali che possano giustificare comportamenti allarmistici come addirittura l'accaparramento ingiustificato di generi alimentari, che produce soltanto immotivate tensioni".

+++ Settima vittima in Italia +++

L'ultima vittima è un uomo di 62 anni di Castiglione d'Adda trasportato in ospedale nel Comasco.

Unità di crisi, ecco le decisioni prese dalla Regione Toscana. Test finora tutti negativi

Unità di crisi. Alla task force regionale costituita il 3 febbraio scorso, composta da 20 tecnici e guidata da Emanuela Balocchini, con sede nell'assessorato in via Alderotti, si è aggiunta l'Unita' di crisi, con sede in Palazzo Strozzi Sacrati, piazza Duomo 10, sede della giunta regionale. L'Unita' di crisi si riunisce su richiesta del presidente Rossi. Coordinata dal direttore dell'assessorato Carlo Tomassini, è composta dalla task force, più i direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliero-universitarie, più un rappresentate dell'Anci.
L'Unita' di crisi comprende e utilizza i membri della task force ritenuti di volta in volta necessari.

Tende e gazebo davanti agli ospedali. La Protezione civile monterà davanti a tutti gli ospedali che ne faranno richiesta tende e gazebo per creare una zona di pre-triage fuori dai pronto soccorso, in modo da far indossare la mascherina alle persone per le quali questa misura viene ritenuta necessaria, prima che arrivino al pronto soccorso.

Dispositivi di protezione individuale. Sono state date indicazioni precise alle Asl sulle mascherine da dare a medici di medicina generale e pediatri di famiglia. Estar si è attivato con una serie di contatti con i fornitori, per poter disporre in tempi rapidi di mascherine chirurgiche in tnt (tessuto non tessuto), per poter far fronte alle necessità. Si prevede l'arrivo di 600.000 pezzi entro la settimana, e di ulteriori consistenti quantitativi nelle prossime settimane.

Laboratori di virologia e microbiologia in funzione H24, 7 giorni su 7. Come prescritto dall'ordinanza regionale di ieri, domenica 23, i tre laboratori di virologia e microbiologia delle tre aziende ospedaliero-universitarie di Careggi, Pisa e Siena funzioneranno H24, 7 giorni su 7, e riorganizzeranno il lavoro in base a questi orari, per garantire la continuità. Da sabato a oggi i tre laboratori hanno fatto 58 test, risultati tutti negativi.

Biglietti del treno, rimborsi

Chi rinuncia al viaggio in treno avrà il rimborso del biglietto o un bonus. Sia Fs che Italo-Ntv hanno previsto misure per venire incontro all'emergenza Coronavirus: Trenitalia, si legge sul sito, prevede il rimborso integrale dei biglietti acquistati fino al 23 febbraio (con bonus per frecce e Intercity e viaggi misti e denaro per i regionali). Le richieste di rimborso dovranno essere presentate entro il 1 marzo. 

Le richieste della Regione Toscana alle autorità cinesi

Ore 18,37 Incontro stamani tra Regione Toscana e consolato cinese sull’emergenza coronavirus. Era stato il presidente della giunta regionale Enrico Rossi a richiederlo, rappresentato nell’occasione dal direttore del dipartimento prevenzione dell’Asl centro. Due le richieste che la Regione pone alle autorità cinesi: l’elenco dei nominativi delle persone che devono ancora tornare e che sono prive di un alloggio adeguato per garantire la permanenza fiduciaria e l’esigenza che le stesse, in assenza di tali garanzie, dunque non tornino. L’elenco dei nominativi però ancora non è arrivato e sul secondo punto il consolato ancora non ha risposto. Così il presidente Rossi ha deciso di investire della questione il Governo; e una lettera (leggi qui il testo), firmata anche da Matteo Biffoni sindaco di Prato e presidente di Anci Toscana, è già partita per Palazzo Chigi, per il ministro della Salute, per il ministro degli Affari esteri e per il commissario straordinario e capo della protezione civile Borrelli.

Pisa, classe rimandata a casa: "Studentessa ha soggiormato a Lodi"

A Pisa una classe di un istituto superiore è stata rimandata a casa in via precauzionale dopo che una studentessa ha informato la scuola di aver soggiornato nei giorni scorsi a Lodi. E' già stata sottoposta al test ed è risultata negativa.

Annullati i presidi davanti agli aeroporti di Firenze e Pisa

Ore 17.20 - I due presidi previsti davanti agli scali di Firenze e Pisa sono stati annullati. È quanto spiegato in una nota. A causa dell'emergenza Coronavirus, infatti, lo sciopero nazionale del trasporto aereo che era stato proclamato per domani, 25 febbraio, è stato differito al 2 aprile prossimo. Lo hanno deciso Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo nazionali.

Confindustria Firenze, task force su sicurezza e prevenzione

ore 16.25 Confindustria Firenze ha attivato una sezione speciale in costante aggiornamento sul proprio sito www.confindustriafirenze.it con le notizie utili per le imprese su sicurezza e prevenzione della salute dei lavoratori e il supporto in eventuali situazioni di criticità. A disposizione degli associati alcuni numeri diretti e l'indirizzo coronavirus@confindustriafirenze.it
 

Niente maschere di Venezia sulla Costa degli Etruschi 

ore 15.50 A San Vincenzo (Livorno) il sindaco Bandini sospende tutti gli eventi al chiuso e all'apeerto. Le sessanta maschere provenienti dal Carnevale di Venezia attese per la cena di sabato  e la sfilata di domenica non arriveranno sulla Costa Etruisca. Leggi l'articolo 

Viareggio, annullata premiazione. Saltano gli eventi: i Pinguini Tattici cancellano il tour

È stata annullata la cerimonia di premiazione del concorso Carta di Viareggio, promosso dalla Regione Toscana, che doveva tenersi domani, martedì 25 febbraio. L'annullamento della cerimonia, spiega una nota, è legato alle misure precauzionali varate dal Ministero della Salute per scongiurare il diffondersi del contagio da Coronavirus che hanno disposto la sospensione delle uscite didattiche e dei viaggi di istruzione delle scuole. Il premio è rivolto ai licei artistici e agli istituti tecnici e professionali con indirizzo grafico o di design per valorizzare, attraverso la produzione di elaborati grafici originali, i valori etici, pedagogici e sociali utili al contrasto della violenza di genere. A Firenze niente concerto al palasport per i Pinguini Tattici Nucleari, che hanno cancellato l'intero tour.

Ore 15.44. Due persone in quarantena a Figline Valdarno (Firenze)

Calcio: la Federazione chiede di gicare la Seria A a porte chiuse

Ore15.56 - Abbiamo chiesto al governo di poter disputare le partite a porte chiuse nelle zone interessate dai focolai di coronavirus. Lo ha confermato Gabriele Gravina, presidente della Figc al termine del consiglio federale della Federcalcio. "Probabilmente gia' da domenica avremo partite a porte chiuse - ha detto Gravina - inoltre abbiamo espresso al ministro dello Sport la nostra preoccupazione per la chiusura degli impianti sportivi perche' abbiamo l'esigenza di far allenare le squadre e c'e' il rischio che si blocchi l'attivita' di preparazione. Ci dovrebbe comunque essere a breve - ha aggiunto - un decreto ministeriale che disciplini tutto questo"

Piancastagnaio (Siena): scuole chiuse  e vietati gli eventi pubblici 

Ore 15 - La decisione del sindaco: dal paese era passata l'infermiera di Piacenza LEGGI L'ARTICOLO 

Grosseto, svuotare le acquasantiere dalle chiese 

ore 14.45 Il vicario di Grosseto consiglia ai sacerdoti di togliere l'acqua dalle acquasantiere, oltre a non distribuire la comunione sulla lingua e a non invitare al segno della pace durante la messa.  LEGGI L'ARTICOLO

+++Sesta vittima in Italia+++

Ore 14.27 -  C'è la sesta vittima del coronavirus.  Si tratta di una donna di Crema morta agli Spedali civili di Brescia dove  era stata trasferita ieri e risultata positiva al Coronavirus. E' una paziente oncologica e il quadro clinico era già compromesso.

Assalto ai supermercati 

A causa dell'allarme per il Coronavirus "i dispositivi sanitari sono stati presi d'assalto, gli igienizzanti come Amuchina: stiamo provvedendo a rifornire i punti vendita". Lo ha affermato Valter Geri, presidente di Conad Nord Ovest, cooperativa di dettaglianti della grande distribuzione che conta oltre 580 punti vendita fra Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Lombardia e Sardegna. Geri, che ha parlato a margine della presentazione di un'iniziativa benefica a Firenze, ha rivelato che anche gli alimentari a lunga conservazione hanno avuto picchi di vendita anormali nel weekend. "Per quanto riguarda i generi alimentari - ha spiegato - è partita un'idea di paura che chiaramente porta anche a consumi che non sono normali. Ci auguriamo che tutto rientri, perché chiaramente crea disagio anche il fatto di dover sostenere dei picchi che non sono previsti da questo punto di vista. Le persone si spaventano e quindi molto probabilmente si comportano di conseguenza, però nei punti vendita siamo strutturati per sopperire"

Firenze, Gallerie degli Uffizi

Visite normali alle Gallerie degli Uffizi di Firenze e nessuna chiusura causata dal coronavirus. A dirlo è  il direttore Eike Schmidt che, in occasione della presentazione della mostra 'Raffaello 1520-1483' che potrà essere visitata dal 5 marzo al 2 giugno, ha spiegato che "fino a ieri abbiamo visto una visita del tutto normale, non abbiamo avuto alcuna flessione del numero dei visitatori. E questo anche per quanto riguarda le prenotazioni online per le visite delle prossime settimane. Ovviamente ci fidiamo delle autorità competenti e seguiamo i loro eventuali ordini attenendoci strettamente alle indicazioni del ministero della Salute, della Prefettura e delle Regioni".

 

Calcio, la Lega Pro rinvia due giornate  - Leggi l'articolo

Ore 13.32  - La Lega Pro ha deciso di rinviare tutte le gare della nona e della decima giornata di Serie C, dei gironi A e B. Una decisione presa in seguito all'emergenza coronoavirus e dopo il rinvio delle gare nelle zone più colpite dal virus

+++Quinta vittima in Italia+++

Ore 12.15 - Sono cinque le vittime in Italia del coronavirus. Lo ha detto il capo della Protezione civile Angelo Borrelli sottolineando che la quinta vittima è un adulto di 88 anni di Caselle Lanne, in Lombardia.

Prato, "assalto" al supermercato - GUARDA IL VIDEO

Biffoni, sindaco di Prato: la comunità cinese è impaurita

10.18 - Intervista del sindaco di Prato a Radio Cusano Campus: "La comunità cinese ha tenuto un atteggiamento molto responsabile. Tutto il sistema si è mosso, ora le barriere sono state alzate per quanto possibile, l`importante è mantenere la lucidità. Ho trovato in questo caso una voglia di confrontarsi e di essere vicini alle istituzioni che raramente avevo visto prima. Il console di Firenze è stato molto presente, da parte della comunità cinese c`è stata una grande disponibilità, loro sono impauriti come e più di noi".

+++ Quarta vittima in Italia+++

Ore 9.06 - Una terza persona è deceduta a causa del Coronavirus in Lombardia, quarta vittima dunque in Italia. Si tratta di un uomo di 84 anni che era ricoverato al Giovanni XXIII di Bergamo.