Roma, 17 aprile 2021 - Covid, iI nuovi casi registrati in Toscana nelle ultime 24 ore sono 1.150 su 26.865 test di cui 15.612 tamponi molecolari e 11.253 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,28% (13,1% sulle prime diagnosi). In Toscana, fa sapere il governatore Eugenio Giani, sono stati somministrati quasi un milione di vaccini. In calo i nuovi contagi rispetto a ieri (erano 1.239), a fronte di un maggior numero di test (erano 24.749), e anche il tasso dei positivi (5,01%).

I nuovi positivi in Italia

In Italia i nuovi casi sono 15.370, il tasso di positività è al 4,6%. Le vittime sono 310.  Sono 3.340 i ricoveri in terapia intensiva, 163 gli ingressi nelle ultime 24 ore, 26 in meno in totale. Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 24.100 persone, in calo di 643 rispetto a ieri.

Bollettino completo Toscana 17 aprileBollettino completo Toscana 16 aprile

In Toscana riaperte le prenotazioni per i vaccini agli over 70

Riaperte in Toscana sabato 17 aprile le prenotazioni per la fascia d’età che riguarda gli over 70, ovvero le persone nate dal 1941 al 1951. Per prenotare la somministrazione della prima dose occorre andare, come sempre, sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it. La vaccinazione avverrà nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì 20, 21 e 22 aprile prossimi, su appuntamento prenotato nel punto vaccinale che l’interessato avrà indicato sul portale. Le agende saranno richiuse a posti disponibili esauriti, che attualmente sono soltanto 25mila, a causa dell’andamento a rilento delle forniture. Alle 14.30 di oggi, 17 aprile, le persone over 70 che hanno ricevuto la prima dose di vaccino, sono in tutto 161.012.

Liguria

321 nuovi casi di positività al Covid in Liguria su un totale di 7.221 test eseguiti (4.576 molecolari e 2.645 antigenici) per un tasso d'incidenza del 4,4%. I casi sono stati registrati nel genovese (148), nel savonese (69), nell'imperiese (49) e nello Spezzino (38). Nel Tigullio i nuovi casi sono 17. Calano leggermente i nuovi casi (ci sono 66 positivi in meno) e cala anche il numero degli ospedalizzati che a oggi, secondo i dati forniti da Regione Liguria in base ai dati flusso Alisa-Ministero, sono 657, 21 in meno rispetto a ieri. Calano anche le terapie intensive che sono 78, cinque meno di ieri. 14 sono i decessi riportati nel bollettino: 1 si riferisce a un decesso avvenuto a gennaio scorso mentre gli altri 13 sono avvenuti tra il 14 e il 16 aprile. L'età dei pazienti morti varia dai 69 ai 94 anni. Per quanto riguarda la campagna vaccinale dal 27 dicembre 385.716 persone hanno ricevuto il vaccino a mRna di Pfizer. Nelle ultime 24 ore sono stati vaccinati con una dose di Pfizer 7.222 persone mentre 127.640 hanno concluso l'iter con la seconda dose. Dal 27 dicembre sono state vaccinate 76.756 persone con il vaccino di AstraZeneca: nelle ultime 24 ore hanno ricevuto la dose di Vaxzevria 3.349 persone. In 10 hanno ricevuto anche una seconda dose. Su un totale di 527.160 vaccini messi a disposizione della Liguria ne sono stati somministrati 462.472 pari all'88%.

Umbria

Scendono ancora di più di 20 unità i ricoverati in Umbria: sono 22 in meno rispetto a ieri secondo i dati della Regione aggiornati al 17 aprile. In tutto, i posti occupati negli ospedali dai malati Covid sono 270, di cui 33 (uno in meno) in terapia intensiva. I nuovi contagi accertati nelle ultime 24 ore sono 114. I guariti 224, i morti quattro. Scendono ancora gli attualmente positivi, da 3.575 a 3.461. I tamponi analizzati sono 3.060 e 5.221 i test antigenici. Il tasso di positività complessivo è pari a 1,37 per cento (ieri 2,1) e del 3,7 rispetto ai soli molecolari (ieri 5,3).

Marche

Anche nelle ultime 24 ore è nettamente diminuito il numero dei pazienti Covid-19 complessivamente assistiti negli ospedali delle Marche: sono complessivamente 705, 38 meno del giorno precedente, dei quali 678 (-340) sono ricoverati nei reparti e 27 (+2) sono assistiti nei pronto soccorso. Sono diventati complessivamente 83.758 i dimessi-guariti, 403 più di ieri. In tutta la regione, i casi positivi complessivamente diagnosticati nelle ultime 24 ore sono stati 341, con un'incidenza del 13,7% sui 2.484 tamponi processati nel percorso per le nuove diagnosi.

Veneto

Resta sempre intorno alla soglia dei 1.000 nuovi casi al giorno l'andamento dei contagi Covid in Veneto., Nelle ultime 24 ore i positivi al tampone sono stati 940; si contano inoltre 24 decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione.. Cala il numero dei ricoveri dei malati Covid nei normali reparti medici, oggi 1.520 (-89), mentre è stabile l'occupazione dei posti letto nelle terapie intensive, 261. I soggetti attualmente positivi in regione sono 26.643 (-1.689).

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.373 tamponi molecolari sono stati rilevati 126 nuovi contagi con una percentuale di positività del 2,35%. Sono inoltre 4.369 i test rapidi antigenici realizzati (il numero è in corso di verifica), dai quali sono stati rilevati 29 casi (0,66%). I decessi registrati sono 9; i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 57 così come quelli in altri reparti che risultano essere 396. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.588, con la seguente suddivisione territoriale: 760 a Trieste, 1.910 a Udine, 653 a Pordenone e 265 a Gorizia. I totalmente guariti sono 84.622, i clinicamente guariti 4.960, mentre quelli in isolamento scendono a 9.279. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 102.902 persone con la seguente suddivisione territoriale: 19.844 a Trieste, 49.405 a Udine, 20.011 a Pordenone, 12.503 a Gorizia e 1.139 da fuori regione.

Piemonte

Oggi l`Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 865 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 76 dopo test antigenico), pari al 3,7% dei 23.456 tamponi eseguiti, di cui 15.952 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa quindi 337.065. I ricoverati in terapia intensiva sono 290 (-2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.125 (-68 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 18.988. I tamponi diagnostici finora processati sono 4.123.714 (+23.456 rispetto a ieri), di cui 1.439.086 risultati negativi. Sono 25 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall`Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi

Lombardia

Con 50.170 tamponi effettuati, sono 2.546 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività stabile al 5% (ieri 5.1%). Continua il calo sia dei ricoveri in terapia intensiva (-5, 723) sia soprattutto negli altri reparti (-230, 4.901). I decessi sono 74 per un totale complessivo di 32.220 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 696 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, 410 a Varese, 282 a Brescia, 233 a Como, 222 a Monza e Brianza, 182 a Bergamo, 147 a Mantova, 99 a Pavia, 69 a Lecco, 63 a Cremona, 44 a Lodi e 29 a Sondrio.

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 357.231 casi di positivita', 1.076 in piu' rispetto a ieri, su un totale di 30.416 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri e' del 3,5%.

Abruzzo

Oggi in Abruzzo 180 nuovi positivi (di età compresa tra 4 mesi e 96 anni - 59 Aq, 54 Ch, 22 Pe, 43 Te), eseguiti 4858 tamponi molecolari e 1539 test antigenici, 14 deceduti (di cui 6 risalenti ai giorni scorsi), 56926 guariti (+189), 9871 attualmente positivi (-25), 515 ricoverati in area medica (-10), 54 ricoverati in terapia intensiva (-3), 9302 in isolamento domiciliare (-12). Lo comunica la Regione Abruzzo.

Campania

Sono 2.232 i nuovi casi di Covid 19 in Campania, di cui 1.471 asintomatici e 761 sintomatici, su 22.075 tamponi molecolari. Sono poi 7.605 quelli antigenici. I decessi sono 12, 9 nelle ultime 48 ore e 3 in precedenza ma registrati ieri, e il totale dall'inizio della pandemia sale a 5.934. I guariti sono 1.937, per un totale pari a 270.531. Dei 656 posti letto di terapia intensiva, ne sono occupati 145; dei 3.160 posti letto di degenza, compresi quelli da privati, ne sono occupati 1.532.

Puglia

L'11,4% dei 12.935 test processati in Puglia per accertare l'infezione da coronavirus ha dato esito positivo. Si tratta di 1.525 nuovi casi di contagio di cui piu' di un terzo accertato in provincia di Bari dove si contano 566 malati di covid in piu' rispetto a ieri. Seguono, per nuovi positivi rilevati, le province di Taranto con 243 casi, Bat con 205, Foggia con 199, Lecce con 163 e Brindisi con 146. Di un caso non e' nota la provincia di residenza e altri due riguardano residenti fuori regione. Gli attualmente positivi sono 51.515 di cui 2.191 ospedalizzati.

Basilicata

La task force regionale comunica che ieri, 16 aprile, sono stati processati 1.709 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 219 (e fra questi 213 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata risultano guarite 116 persone (di cui 115 residenti in Basilicata). Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.492, di cui 5.312 in isolamento domiciliare. Sono 15.543 le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 479 quelle decedute (+1 rispetto a ieri).

Sicilia

Sono 1.301 i nuovi casi di Covid 19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia. Ventiquattro i morti e 675 le persone dimesse o guarite. Nell'isola in tutto sono 25.477 i positivi - 602 in meno rispetto a ieri - e di questi 1.216 sono ricoverati in regime ordinario, 189 in terapia intensiva e 24.072 in isolamento domiciliare.

Sardegna

Calano leggermente i casi di positività al Covid-19 accertati in Sardegna. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 320 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.122.148 tamponi, per un incremento complessivo di 4.413 test rispetto al dato precedente, con un tasso di positività che si attesta sul 7,2%. Si registrano sei nuovi decessi (1.313 in tutto). Sono invece 364 (+5) persone attualmente ricoverate in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 55 (-2) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 17.425 e i guariti sono complessivamente 32.028 (+211) mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono attualmente 7.

Valle d'Aosta

Sono 38 i nuovi casi positivi al Covid registrati in Valle d'Aosta nelle ultime 24 ore. Il totale dei casi attuali, in calo, e' pari ora a 1019, di questi 61 ricoverati in ospedale e 12 in terapia intesiva. Il bollettino della regione segnala, inoltre, 2 nuovi decessi, per un totale di 439 vittime in Val d'Aosta dall'inizio della pandemia.

Calabria

Sono 472 - in lieve risalita rispetto a ieri quando erano 433 - i positivi al Covid riscontrati nelle ultime 24 ore in Calabria a fronte di 3.984 tamponi fatti e 3.410 soggetti testati. Sei i decessi che portano a 932 il totale delle vittime dall'inizio della pandemia. Balzo degli ingressi nelle terapie intensive: +5 (50), mentre diminuiscono in modo più netto i ricoveri nei reparti di cura -21 (453).Gli isolati a domicilio sono 184 (13.189) e i guariti 537 (39.865). I casi attivi ammontano a 13.692 e quelli chiusi a 40.797. In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 676.066 soggetti per un totale di 723.359 tamponi eseguiti.

Trentino

Il bollettino dell'Azienda per i servizi sanitari della Provincia di Trento oggi conta un decesso e poco meno di una novantina di nuovi contagi. Nel frattempo arrivano a 40.229 le guarigioni con i nuovi 159 casi di oggi, mentre le vaccinazioni superano le 135.000. Sono stati effettuati 1.760 tamponi molecolari che hanno rilevato 47 nuovi casi positivi e confermato 20 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Quanto a questi ultimi, ieri ne sono stati notificati 879 dai quali sono emersi 41 positivi. Fra i nuovi casi positivi di oggi, 44 sono asintomatici e 39 pauci sintomatici, tutti seguiti a domicilio. Fra i bambini o ragazzi in età scolare i nuovi contagi sono 25, dei quali 1 ha meno di 2 anni, 2 tra 3-5 anni, 8 tra 6-10 anni, 5 tra 11-13 anni e 9 tra 14-19 anni. Scende ancora il numero dei pazienti ricoverati: attualmente sono 147, di cui 31 in rianimazione. Nella giornata di ieri sono stati registrati 10 nuovi ricoveri a fronte di 14 dimissioni.

Alto Adige

In Alto Adige sono 98 i nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore su 9.580 tamponi processati. Nella giornata di ieri non sono stati registrati decessi per un dato complessivo che da due giorni consecutivi resta fermo a 1.155 vittime da inizio pandemia di coronavirus. Le nuove positivita' sono 60 su 1.258 tamponi molecolari esaminati e 38 su 8.322 test antigenici eseguiti. Su 208.612 persone sottoposte a tampone molecolare, 46.503 sono risultate positive. Le persone positive ad un test antigenico sono 25.159. Stabile la situazione negli ospedali

Lazio

Oggi nel Lazio "su oltre 15 mila tamponi (-1.986) e oltre 18 mila antigenici per un totale di oltre 33 mila test, si registrano 1.378 casi positivi (-96), 25 i decessi (-14) e +1.538 i guariti. Diminuiscono i casi, i decessi e i ricoveri, mentre aumentano le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4%. I casi a Roma città sono a quota 700"

Tutti in classe anche negli atenei, restrizioni solo in zona rossa (video)

image

Pass tra regioni: come funziona e come ottenerlo. Tutte le regole (video)

image

Riaperture: si parte dal 26 aprile. Ristoranti, palestre, cinema: tutte le date

Guida al calendario deciso dal governo. E spunta il pass per gli spostamenti tra regioni di colori diversi e per assistere agli eventi. Leggi l'articolo

Covid, Rezza: ancora elevato carico su ospedali-terapie intensive (video)

image

 

Toscana. Vaccino, agende aperte per gli over 70

Sul portale regionale possono richiederlo le persone nate dal 1941 al 1951, ovvero di età compresa tra i 70 e i 79 anni QUI L'ARTICOLO

 

Bollettino completo Toscana 16 aprile

Indice Rt nazionale a 0.85

L'indice Rt medio nazionale si attesta a 0.85, registrando dunque un calo, in quanto la scorsa settimana era a 0.92. E' quanto si apprende dalla Cabina di regia Istituto superiore di sanità (Iss)-ministero della Salute su Covid-19, riunita questa mattina.

Toscana, il portale riapre le pre-adesioni per i fragili 

Riaprono le pre-adesioni per le persone estremamente vulnerabili sul portale regionale dei vaccini. In una nota, la Regione Toscana fa sapere che le persone estremamente vulnerabili con gravi patologie e disabilità, che a oggi non si sono ancora registrate, possono ora farlo sul portale online regionale. Restano aperte, continua la Regione, anche le agende di prenotazione per le persone a elevata fragilità, che si sono registrate prima del 31 marzo e che hanno ricevuto, o stanno ricevendo, un sms con il codice di prenotazione di otto cifre. In questo caso, gli appuntamenti disponibili prenotabili sono quelli che vanno dal 23 aprile al 7 maggio 2021. Alle ore 18 di oggi 16 aprile, hanno ricevuto la prima dose 50.538 persone a elevata vulnerabilità e 10.354 la seconda

Ristoranti aperti a pranzo: ecco le nuove regole (video)

image

 In pochi si infettano nuovamente dopo il vaccino anticovid, negli Usa solo lo 0,01% (video)

image

Stop AstraZeneca ai militari

Da oggi "è sospesa momentaneamente la vaccinazione con Vaxzevria (AstraZeneca)" per i militari e le forze dell'ordine "fino a nuova disposizione". E' quanto prevede una comunicazione interna che l'Adnkronos ha avuto modo di visionare. Il documento fa seguito all'ultima direttiva della struttura del commissario per l'emegenza Covid-19 che prevede per le somministrazione la procedura per fasce d'età e non più per attività lavorativa svolta. Nel documento si precisa che le "dosi attualmente non utilizzate dovranno essere conservate e somministrate esclusivamente come seconda dose". Mentre si conferma "la prosecuzione delle attività di somministrazione dei vaccini Pfizer e Moderna limitatamente al personale sanitario e al personale a cui è stata già inoculata la prima dose".

Giani: "In Toscana AstraZeneca con contagocce. Lunedì 6mila dosi"

Giani: "I vaccini arrivano con il contagocce, vedo un grande impegno del generale Figliuolo ma il numero poi è sempre basso: non abbiamo ricevuto le 11.000 dosi Johnson&Johnson previste ma ieri in colloquio con lui ho avuto la certezza dell'arrivo lunedi' prossimo di un piccolo lotto da 6.000 dosi di AstraZeneca che metteremo subito a disposizione sul portale. L'unico vaccino che arriva regolarmente è Pfizer""

Covid, Fondazione Gimbe: giù contagi e ricoveri ma ancora lenti a vaccinare (video)

image

Vaccini, in Serbia è iniziata la produzione del russo Sputnik (video)

image

Intanto la cabina di regia convocata dal presidente del Consiglio Mario Draghi per venerdì 16 aprile, potrebbe accelerare sulle zone gialle e sulle riaperture che potrebbero arrivare già da fine mese, anche se il mese decisivo dovrebbe essere maggio. Tutto questo, però, è condizionato dall'andamento dei dati sulla pandemia da Covid-19. Se la curva dei contagi, dei ricoveri e delle vittime scenderà e a seconda di come scenderà (se più velocemente o meno), allora le riaperture saranno sempre più vicine. Anche se, stavolta, non potrà essere un "libera tutti", almeno fino a che il virus non sarà sotto stretto controllo grazie ai vaccini. 

 

Stop definitivo all'uso di AstraZeneca in Danimarca

La Danimarca interromperà definitivamente la somministrazione del vaccino anti-Covid AstraZeneca, lo riferisce la tv danese TV 2 citando fonti anonime. La decisione farà slittare la campagna vaccinale nazionale di qualche settimana, secondo la tv.

Richiamo AstraZeneca con altro vaccino, via ai test (video)

image

Covid, il NYT: "Gli Usa hanno chiesto lo stop del vaccino Johnson&Johnson"

La grande incognita degli spostamenti tra regioni

image

Vaccinazioni in Toscana, superate le 900mila somministrazioni 

Superate le 900mila somministrazioni di vaccini anti Covid in Toscana. Lo rende noto il presidente della Regione Eugenio Giani su Telegram. "Vaccini attualmente somministrati in Toscana: 901.073 Percentuale di somministrazione e ritmo 89,6% (87,2% media nazionale)"

Lenta discesa dei ricoveri

A livello nazionale, intanto, è lenta la discesa dei ricoveri. Uno dei più importanti indicatori, che rallenta anche il resto della sanità, ovvero i numeri dei ricoverati per covid, è tornato infatti lunedì 12 aprile a salire dopo diversi giorni di calo. La situazione dunque è di stallo, eppure i numeri sono particolarmente importanti perché da loro dipenderà la calendarizzazione delle riaperture: ci sono categorie, come quella dei ristoratori, che non fanno affari da tempo e la loro pressione sul Governo per riaprire è alta, come si è visto con la nuova manifestazione di lunedì 12 aprile.