Firenze, 17 novembre 2020 -  Sono stati 2433 i nuovi casi di coronavirus in Toscana nella giornata di lunedì 16 novembre. Ci sono anche 36 decessi. I nuovi positivi ricalcano più o meno i dati di domenica, quando erano stati 2653. Una lieve flessione dunque. Resta alto il rapporto tra primi tamponi effettuati e positivi: la percentuale è del 37.4%. IL BOLLETTINO CORONAVIRUS DEL 16 NOVEMBRE - IL BOLLETTINO DEL 15 NOVEMBRE - IL RAPPORTO TRA POSITIVI E TAMPONI (TABELLA)

Intanto, la Toscana da ieri è in zona rossa. Il primo giorno è andato bene: poca gente ovunque e tanti controlli.

 Segui la nostra diretta 

Cosa si può fare e cosa no: la guida. LEGGI

Troppi positivi, il sindaco di Aulla vieta di fumare all'aperto

Troppi positivi al Covid ad Aulla (Massa Carrara), il sindaco Valettini con un'ordinanza. vieta il fumo all'aperto e con lo stesso provvedimento impone ai titolari dei supermercati di igienizzare i carrelli della spesa. QUI L'ARTICOLO 

Nuovi posti letto Covid a Torregalli

Altri posti letto di degenza ordinaria Covid sono stati allestiti oggi al quinto piano dell’ospedale San Giovanni di Dio di Torregalli. La nuova disponibilità di spazi è stata ricavata nei locali dell’ex Medicina F che è stata svuotata per accogliere i pazienti Covid positivi e prende ora il nome di Medicina F Covid. Il nuovo reparto si attiva oggi con nuovi 10 posti letto ma ha una dotazione che può essere incrementata fino a 16 posti. Al momento al San Giovanni di Dio i posti letto di degenza ordinaria Covid sono 74 per un totale di circa 70 pazienti ricoverati. La nuova disponibilità di letti nei locali dell’ex Medicina F, nasce per non lasciare un margine troppo stretto di letti disponibili. Anche la Terapia Intensiva con 8 posti letti, sarà portata a 10 posti nelle prossime 48 ore. QUI L'ARTICOLO

Firenze, traffico in calo fino al 35 per cento 

Traffico in calo a Firenze nel primo giorno feriale della Toscana in zona rossa. Rispetto a un anno fa sulle sette maggiori direttrici d'ingresso in citta' (viale Etruria, viale Guidoni, viale XI Agosto direzione A1, via Bolognese, via Generale Dalla Chiesa, via delle Bagnese, via Baracca), nella fascia mattutina 7-9, quella che caratterizza gli ingressi al lavoro, il Comune segnala una riduzione del 18%. Percentuale che sale al 35% nelle tre ore successive. Confrontando i dati con quelli della scorsa settimana, quando la regione era collocata in fascia arancione, "si rileva un ulteriore calo: giovedi' scorso nell'orario 7-24 i veicoli in meno erano stati circa 86.000, pari al 32%, venerdi' oltre 74.000". Lo scarto odierno, aggiunge Palazzo Vecchio, e' dovuto soprattutto alla riduzione degli spostamenti lavorativi (nella fascia 7-9), passato dal 7-8% della scorsa settimana al 18%.

 

Due nuovi drive through della Difesa a Firenze e in Versilia

Sale così a quattro il numero dei presidi per l'esecuzione di tamponi per il Covid in Toscana con medici e infermieri della Marina Militare LEGGI L'ARTICOLO
 

Firenze, via al tracciamento di massa per gli studenti

Quello partito quest'oggi a Firenze "e' un lavoro molto complesso, siamo la prima grande citta' in Italia che fa uno screening a tappeto su tutti gli studenti. I risultati al momento sono molto buoni, la prima classe di prima media tutta negativa. Il protocollo e' estremamente rigoroso e sperimentato, quindi si fanno i test a risposta rapida. Quelli che sono positivi poi vengono confermati dal tampone molecolare". Lo ha detto il sindaco Dario Nardella parlando con i giornalisti a margine dell'inizio dei test rapidi agli studenti fiorentini alla scuola media 'Calvino' di Firenze.

Pisa, via alla distribuzione di mascherine

Al via da la distribuzione delle mascherine gratuite fornite al Comune di Pisa dalla Regione Toscana. Cinque mascherine a persona sono disponibili presso le farmacie comunali, nell'atrio di Palazzo Gambacorti e presso le sedi delle associazioni di volontariato. "Abbiamo iniziato da stamani la distribuzione delle mascherine che ci sono state inviate dalla Regione Toscana. - spiega l'assessore alla Protezione Civile Raffaele Latrofa - Per ottenere le mascherine si deve uscire di casa, sempre muniti dell'autocertificazione e portare con sé il codice fiscale o la tessera sanitaria per identificare la persona. Si possono ritarare anche per parenti che non possono venire di persona, muniti anche in questo case delle tessere sanitarie delle persone delle quali dobbiamo ritirare le mascherine.

Toscana. "L'obiettivo è tornare in zona gialla entro Natale, ma è dura"

Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani LEGGI L'ARTICOLO

Altri 16 posti all'ospedale di Ponte a Niccheri a Firenze

L'aumento dei ricoverati Covid in Toscana impone una nuova riorganizzazione all'ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri a Bagno a Ripoli (Firenze). Da ieri sono a disposizione dei pazienti affetti da Coronavirus altri 12 posti letto di degenza ordinaria e altri 4 di terapia intensiva. I posti complessivamente a disposizione, di conseguenza, diventano 76 ordinari e 16 di rianimazione. È un ulteriore passo compiuto all'interno dell'ospedale per far fronte all'emergenza sanitaria. Ad ogni modo questo ulteriore sforzo potrebbe essere presto vanificato dalla domanda crescente di ricoveri. QUI L'ARTICOLO

Nardella: "Da Eli Lilly a Natale può arrivare il farmaco"

Si tratta del farmaco basato su anticorpi monoclonali LEGGI L'ARTICOLO