Uno scorcio di Pianosa
Uno scorcio di Pianosa

Pianosa (Livorno), 19 luglio 2019 - E' stato arrestato sull'isola di Pianosa, dove si era recato per motivi di lavoro, l'autore della rapina a mano armata messa a segno nel marzo scorso in una sala bingo di Lido di Camaiore. A rintracciare Gianluca Bichi, 50 anni, originario di Pietrasanta (Lucca), e a mettergli le manette ai polsi in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Lucca per rapina aggravata sono stati i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Portoferraio, coadiuvati dai colleghi della stazione di Campo nell'Elba.

Bichi, con precedenti penali, la sera del 16 marzo, verso le 21, era entrato nella sala bingo 'Cristallo', sulla passeggiata di Lido di Camaiore ,fingendosi un cliente e, con il volto parzialmente coperto, aveva minacciato con una pistola un addetto della sala giochi facendosi consegnare i pochi soldi presenti in cassa, appena 150 euro.

Messa a segno la rapina si era quindi allontanato con una bicicletta bianca. Durante la fuga, il rapinatore aveva però lasciato alcune tracce chiave che avevano permesso ai carabinieri della compagnia di Viareggio di identificarlo. Di lui non si era però saputo più niente fino alla scorsa settimana quando i carabinieri elbani lo hanno rintracciato ed arrestato a Pianosa. L'uomo è stato rinchiuso nel carcere 'Le Sughere' di Livorno.