Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
9 lug 2021

Code in A1, maxi ingorgo tra Calenzano e Barberino per lavori

Una chiusura notturna, che si è protratta fino alle 7 del mattino, ha mandato in tilt il nodo autostradale già gravato da varie criticità

9 lug 2021

Firenze, 9 luglio, 2021 - Giornata da bollino nero per l'Autostrada del Sole. Dalle prime ore del mattino in direzione sud si era formata una coda di oltre 20 chilometri tra Sasso Marconi e Barberino di Mugello per traffico congestionato. La Carreggiata sud del tratto autostradale compreso tra i caselli di Calenzano e Barberino è stata riaperta. La situazione è migliorata dalle 12 quando le code che si erano formate dalla notte non solo da Bologna verso sud ma anche da Incisa (Firenze) verso il capoluogo emiliano hanno iniziato a sciogliersi.

Causa del blocco del traffico la la chiusura nella tarda serata di ieri, e fino alle 7.30 di oggi, del tratto tra Barberino del Mugello e Calenzano, non preannunciata e comunicata poco prima che fosse messa in pratica. Motivo dello stop al traffico, ha spiegato poi Aspi in una nota, «alcuni interventi di riconfigurazione delle due corsie condotti durante la notte al km 272, nel tratto compreso tra Barberino e Calenzano. L'attività è stata effettuata durante le ore notturne, a seguito dei sopralluoghi congiunti con le strutture tecniche del Mims, in corso da mercoledì, e che interesseranno fino alla giornata odierna, alcune infrastrutture della rete».

Quanto alle attuali code, Autostrade comunica che si sono ridotte a 7 km, con previsioni di ulteriore miglioramento, tra il bivio A1/A1 Direttissima e Barberino verso Firenze, e a 3 km quelle in direzione opposta, tra Scandicci e Barberino verso Bologna. Tornato regolare anche il traffico sulla Firenze Mare A11. Tra l'altro la chiusura in A1, complice anche un incidente sulla viabilità ordinaria, ha mandato in tilt il traffico a Prato, con il sindaco che ha anche invitato a non usare l'auto. 

Cosa ha creato il caos - Il racconto

La testimonianza del camionista, "Fermo da stanotte"

 

I percorsi alternativi

Ecco gli itinerari alternativi che propone Autostrade in queste ore di caos:

  • per le lunghe percorrenze da Milano verso Firenze seguire la A15 Parma la Spezia, la A12 Sestri-Livorno, la A11 Firenze-Pisa nord e immettersi sulla A1.
  • chi proviene da Bologna potrà seguire la A14 Bologna-Taranto, uscire a Cesena nord, percorrere la E45 e rientrare in A1 a Orte; percorso inverso da Roma in direzione Bologna.
  • a chi si trova in prossimità dell'evento ed è diretto verso Bologna si consiglia di uscire ad Incisa, seguire per Pontassieve, proseguire per Dicomano e rientrare a Barberino del Mugello in direzione Bologna.

La chiusura improvvisa dell'A1

Tutto è cominciato intorno alle 23 di giovedì 8 luglio, quando sono scattati dei lavori straordinari e non programmati tra Calenzano e Barberino: il tratto è stato chiuso in entrambe le direzioni. Il traffico, soprattutto quello pesante, è stato deviato sulla viabilità ordinaria, in particolare, come accade in questi casi, sulla Barberinese.

Viabilità ordinaria bloccata

Qui la coda dei camion ha in breve saturato la strada. I camionisti hanno passato lì la notte in una situazione di caos totale. Al mattino il blocco dell'autostrada è stato rimosso dopo le sette: era già troppo tardi, il grosso dei pendolari si era già mosso e a coda si è aggiunta coda.

L'apertura è andata a rilento e questo ha avuto ripercussioni in entrambi i sensi di marcia, sia verso Firenze che verso Bologna. Ma è in direzione nord che si sono registrati in particolare i problemi, con i pannelli informativi che segnalavano fino a 15 km di coda a partire da Calenzano in direzione del capoluogo emiliano. 

Ripercussioni su Prato

Le ripercussioni per la chiusura dell'A1 sono ovunque: anche Prato ha subìto le conseguenze del maxi ingorgo. In particolare la parte est della città, quella che "guarda" verso il tratto dell'A1 adesso nel caos, risulta bloccata. La Firenze Mare infatti è interessata da code per il caos in A1 e non riesce a ricevere i flussi veicolari in uscita dalla città. Questo a cascata ha effetti fin sul traffico del centro. Ma non solo: anche Campi Bisenzio ha avuto grossi problemi di traffico per lo stesso motivo. 

Gli altri problemi del nodo fiorentino

Il caos in A1 del 9 luglio si aggiunge a una serie di problemi che in questo periodo stanno affliggendo il nodo autostradale fiorentino. La chiusura delle gallerie in zona Firenze Sud, direzione Bologna, con verifiche sulla staticità ha portato alla chiusura del casello di Impruneta in entrata verso Bologna e in uscita verso Roma, con la chiusura del tratto di autostrada e la deviazione del traffico sulla complanare. Questo crea code e rallentamenti per tutta la giornata. Continuano i problemi in Fipili intanto, con i lavori a Ginestra Fiorentina per la frana accaduta ormai ai primi di gennaio. 

In aggiornamento

Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli
Fotocronache Germogli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?