Massa Carrara, 10 maggio 2021 - Arrivano novità per quanto riguarda la ragazza 23enne ricoverata in osservazione all'ospedale di Massa per l'erronea somministrazione di sei dosi di vaccino. La giovane, riferisce stamani la Asl, è rimasta monitorata tutta la notte, non ha avuto sintomi né manifestato allergie. Secondo la Asl le sue dimissioni dovrebbero avvenire entro oggi.

Dopo la somministrazione del vaccino, avvenuta ieri all'ospedale Noa di Massa, la 23enne, che essendo una tirocinante in psicologia rientra tra le persone di ambito sanitario da vaccinare, è tornata a casa. Solo successivamente gli addetti alla somministrazione si sono accorti che alla giovane le era stata iniettata una intera fiala, il corrispettivo di sei dosi di vaccino. Richiamata d'urgenza al telefono i medici hanno deciso per il ricovero.

L'incidente avvenuto domenica mattina all'ospedale è stato causato da un errore nel momento della preparazione del vaccino. Alla ragazza sono state somministrate 6 dosi equivalenti ad una intera fiala di siero. "Si è trattato di un problema di calo dal punto di vista cognitivo - hanno spiegato i dirigenti dell'Asl Toscana Nord Ovest - uno scivolone dovuto ad un momento di calo dell'attenzione". Un errore che può succedere ad ogni essere umano, anche se in certe situazioni non dovrebbe accadere".