ANGELA BALDI
Cosa Fare

Dalle castagne ai funghi, domenica di feste paesane

Dai porcini allo street food, passando per stufato e marroni

Arezzo, 15 ottobre 2023 – Castagne e funghi, per una domenica in compagnia dei sapori d’autunno. Oggi su iniziativa del rione rosso blu di Porta Murata, a Lucignano torna l’appuntamento con la «Festa della castagna e del porcino». Le due irresistibili prelibatezze autunnali saranno le autentiche protagoniste in «Uno dei borghi più belli d’Italia», insieme ad un ricco calendario di eventi. Nel corso della festa si svolgerà il Mercatino dell’Artigianato con animazione per bambini; oggi sono in programma il

pranzo rosso-blu e la merenda, sempre con un ricco menu, castagne calde e funghi al chilo, oltre all’accompagnamento musicale.

Ultimo giorno oggi a Ponte a Poppi, con la prima edizione di

Street Food Festival in Tour. In Piazzale del Porto e via Roma cibo di strada e birre artigianali. Ancora oggi a San Giovanni Valdarno, c’è la seconda edizione di MyStufato Food & Fun Festival.

In varie location del centro storico di San Giovanni Valdarno saranno caratterizzate da preparazioni che hanno come protagonista lo stufato alla sangiovannese. Ma anche arte di strada, musica

live, degustazione di vino e attività per i più piccoli. San Giovanni

Valdarno si trasformerà in un grande ristorante diffuso grazie

ad un progetto che nasce per celebrare il piatto principe della tradizione, lo Stufato alla Sangiovannese.

Festa della Castagna e del Marrone Dop di Caprese Michelangelo

oggi e di nuovo il 21 e 22 ottobre. Durante la Festa della Castagna

vengono allestiti stands gastronomici con piatti a base di Marroni, bancarelle di prodotti tipici legati al territorio di Caprese Michelangelo quali miele, formaggio, birra agricola e tanto altro.

Verranno organizzati laboratori per bambini e rievocazioni degli

antichi mestieri. Oggi la il Marrone di Caprese è una castagna ricercata per le sue qualità organolettiche, grazie alle quali è molto

richiesta dagli amanti di questo frutto. Questo permette ai tanti

piccoli produttori, di solito famiglie che da generazioni sono proprietarie di appezzamenti di terreno coltivati a castagno, di mantenerli e prendersene cura. Così da regalare agli amanti del trekking un territorio curato ed

unico nel suo genere, passeggiare fra i castagneti è un piacere

per gli occhi: castagni secolari, seccatoi ristrutturati e ben tenuti, terreni puliti dagli infestati fanno del territorio di Caprese Michelangelo un giardino naturale