Pistoia, 29 luglio 2018 - Pagine di sensibilità. È proprio il caso di scrivere “potenza della cultura”. Dal progetto-Radici a chi le radici le ha messe davvero, sposandosi e facendo festa poi, a Casore del Monte. Questa è la storia, dolce, di Sabrina e Marco, due ragazzi seguiti dai volontari dell’associazione Oltre l’Orizzonte Onlus che si sono recentemente sposati nella chiesa di San Michele, a Treppio.

Marco e Sabrina, come Roberto, Simone, Rita, Silvia, Nicola e Giovanni sono stati e sono “I ragazzi del venerdì”, uno dei numerosi appuntamenti all’interno del progetto-Radici. Un incontro con scrittori pistoiesi per ascoltare i loro racconti e saperne di più, sottoponendoli a domande e interrogativi sul senso e mistero della vita. “Oltre l’Orizzonte” ha la promozione del benessere psichico quale finalità. Svolge, definiamola così, “un’azione politica” sull’Asl e le istituzioni locali per ottenere una rete di servizi più efficaci e sempre più articolati a favore dei sofferenti psichici e dei loro familiari. Con un servizio territoriale che vada oltre le cure mediche, con progetti individuali finalizzati all’inserimento nella società.

Dallo scorso anno è attivo il progetto-Radici, che comprende oltre a una serie di incontri con scrittori locali, un laboratorio artistico-artigianale, visite guidate, un gruppo di scrittura e sedute collettive con la psicologa. “Oltre l’Orizzonte” opera nella nostra città dal 1999 e ha il centro diurno ai Villini Desii, in Viale Petrocchi. “I ragazzi del venerdì”, ovvero volontari e persone con disagio psichico che si ritrovano il pomeriggio di ogni venerdì, senza troppe etichette secondo il modello scoutistico. Fanno la spesa, cucinano, cenano, riordinano la mensa e trascorrono la serata assieme in attività di socializzazione.

Ma siccome è estate, per fare festa a Sabrina e Marco, due “angeli” che si sono… trovati, ecco l’abitazione della volontaria Silvana Agostini, a Casore del Monte. Presenti, tra gli altri, il presidente dell’associazione Kira Pellegrini, la collaboratrice Rita Gualtierotti, la psicologa Serena Petrocelli e un paio di scrittori, Alida Pellegrini e Alberto Bigagli. Con il cuore che sorride a Marco, Sabrina e a tutti gli altri.

Gianluca Barni