Cortona (Ar), 22 febbraio 2017 -  Si chiama Eupolia la social-app che ha conquistato la giuria e ricevuto a Milano il primo premio al Brand Identity GrandPrix (Gran Premio dell’Identità di Marca) per la categoria “Digital Identity". Un'esperienza che prende corpo e gambe grazie all'amore per Cortona e il suo territorio.

Una storia che porta il nome di Emanuele Brugnoni amministratore della Ebs azienda informatica di Varese che a Cortona è proprietario e gestore insieme alla moglie Angela del B&B Le Oche Grigie a Farneta.

E’ proprio qui, tra le verdi campagne toscane, che Emanuele fa nascere la sua “creatura”. All’inizio è poco più di un gioco, forse una scommessa. Unisce la sua professionalità di informatico alla passione per il territorio e impianta una app turistica che consegna nelle mani dei clienti che passano per la sua struttura cortonese. Molto più di una mappa virtuale con informazioni utili e percorsi interessanti da seguire. Il prodotto piace e la lampadina dell’imprenditore si accende. Incontra nella sua strada altre aziende, come la Univisual, che scommettono insieme a lui sul prodotto. Nel 2016 nasce Eupolia. “E’ la moderna concezione del diario dell’esploratore, dove raccontare il viaggio non finisce con un elenco di posti da vedere o cose da fare, ma è un carico di emozioni che ognuno vive e che diventano strumento di ricchezza per gli altri”, spiega Brugnoni. A febbraio 2017 arriva anche l’importante riconoscimento al Brand Identity GrandPrix, considerato il più valido e sensibile termometro dell’effervescenza della creatività italiana. La giuria è composta da direttori marketing di aziende italiane e internazionali e da autorevoli personaggi del mondo della comunicazione.

“Siamo davvero orgogliosi e felici di questo primo premio inaspettato che condivido con tutti coloro che vi hanno lavorato”, ha commentato ancora Brugnoni. “Per me Cortona è stata ed è tutt’ora la mia fonte di ispirazione. Io e mia moglie siamo innamorati di questi luoghi tanto da farne per la nostra famiglia (composta anche dai figli Yari, Samia e Tindara) il nostro buen retiro ormai da 6 lunghi anni”. Una passione per la Toscana nata in Emanuele già molti anni prima, esattamente nel 2002, quando il lavoro lo aveva portato in provincia di Arezzo per implementare l'innovativo sistema gestionale dell'imbarcazione da gara “Luna Rossa” di Prada. “L'amore per la Toscana, la sua gente con quel modo sempre garbato di parlare, le colline, le città e l'arte ci hanno catturato il cuore fino a farci scegliere questa terra come compagna di vita. Così quando è capitata l’occasione non abbiamo avuto dubbi nella scelta di investirci”. Oggi le Oche Grigie sono per i proprietari “un modo diverso di fare turismo, creando una rete di rapporti, relazioni e amicizie tra le persone”. La stessa filosofia da cui è nato il progetto Eupolia.

Laura Lucente