24h
24h

Arezzo, 10 luglio 2019 - Sport, arte e solidarietà si uniscono nella rinnovata “24ore” del Tennis Giotto. L’evento, giunto alla settima edizione, prenderà il via alle 19.00 di venerdì 12 luglio nell’impianto cittadino di via Divisione Garibaldi e proporrà senza sosta un’intera giornata di iniziative che terminerà alle 19.00 di sabato 13 luglio. Nel mezzo, infatti, sono previste ventiquattro ore ininterrotte tra tante diverse attività che sono animate da una triplice finalità: commemorativa, aggregativa e benefica. La “24ore” è infatti intitolata al maestro Carlo Pini per ricordarne il contributo portato allo sviluppo del tennis locale e nasce come un’occasione per riunire tutte le componenti del Tennis Giotto (soci, dirigenti, maestri e atleti) in un appuntamento per stare insieme, divertirsi, condividere le proprie passioni e, soprattutto, fare del bene.

Il ricavato dell’evento, frutto delle quote di iscrizione e delle libere offerte dei presenti, sarà infatti interamente devoluto al Comitato Aretino Neonatologia per sostenerne i progetti orientati a migliorare la qualità dei servizi dei reparti di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale San Donato attraverso l’acquisto di strumentazioni, azioni di sostegno ai genitori o iniziative per i bambini quali la Musicoterapia. La donazione sarà effettuata alle 19.00 del sabato in occasione dell’aperitivo conclusivo della “24ore” che permetterà anche di conoscere l’attività dello stesso comitato. «Di anno in anno - commenta Riccardo Boncompagni, promotore dell’evento insieme al comitato organizzatore, - destiniamo i proventi di questa manifestazione in sostegno all’attività di qualche associazione del territorio aretino, con l’obiettivo di trasformare un momento per stare insieme in un momento per fare del bene».

Tra le novità di questa edizione rientrano il momento culturale con la messa in scena alle 21.00 del venerdì dello spettacolo teatrale dal titolo “Una storia di tennis” scritto e diretto da Andrea Iodice, il torneo “Tennis anni 70 - Total White” che il sabato alle 9.00 farà tornare indietro nel tempo con partite vintage giocate con abiti rigorosamente bianchi e racchette in legno, e il successivo torneo di padel nel campo dedicato a questa disciplina recentemente inaugurato. Il programma della “24ore” si aprirà il venerdì con un incontro di doppio di tennis tra alcuni presidenti dei circoli di Arezzo e delle vallate che sarà seguito da una lunga serie di partite che coinvolgeranno oltre cento persone di ogni età. Alle 22.00 scatterà il torneo di burraco e alle 22.30 la camminata con il gruppo dei Walkers del Giotto per il centro storico cittadino, mentre allo scoccare della mezzanotte si terrà la spaghettata e il torneo di ping pong. Ad arricchire ulteriormente l’evento, infine, contribuiranno le sfide di calcetto per gli Under14, una gara di torte e il dj-set a bordo piscina. «Il programma prevede iniziative per tutti i gusti e per tutte le età - aggiunge Boncompagni, - andando a configurare la “24ore” sempre più come un evento in grado di aggregare ogni componente del nostro circolo».