Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Promozione

Il Cortona Camucia richiama Baroncini al timone. E la Castiglionese si prepara alla grande festa

AREZZO

Due giornate alla fine della regular season, cinque punti di margine della seconda. Basta e avanza per far capire quanto e come sia decisiva la prossima giornata del campionato di Promozione. In testa al gruppo D c’è la Castiglionese di Roberto Fani che vuole ad ogni costo chiudere i giochi senza patemi d’animo e riportare la viola nel massimo torneo regionale. Una vittoria sarebbe l’ideale, senza dover fare i conti o dover aspettare il risultato di Montalcino dove alle 16 andrà in scena il confronto con il Cortona Camucia. Tra l’altro i cortonesi proprio in queste ore hanno richiamato sulla panchina della prima squadra Mirko Baroncini, per questo finale di stagione. La Castiglionese dovrà gettare il cuore oltre l’ostacolo visto il calibro dell’avversario che arriverà al Faralli, vale a dire il Pratovecchio di Laurenzi che ha inanellato una serie utile di otto vittorie e un pareggio.

Ma a Castiglioni c’è voglia di esultare anche e soprattutto nella domenica del patrono che quest’anno potrebbe unire la ricorrenza religiosa a quella calcistica. E il resto del programma? Il Casentino Academy cerca gli ultimi punti per blindare chiudere i conti con la salvezza diretta senza contare sulla forbice ospitando un Chiusi ormai retrocesso, così come la Castelnuovese che senza più nulla da chiedere sarà ospite di un’Asta che deve mantenere ridotto il gap dalle squadre di testa. Ultime speranze playoff per il Montagnano che la forbice potrebbe tenere fuori dagli spareggi qualora non arrivare una vittoria domenica in casa del Pienza visto che poi i torelli osserveranno un turno di riposo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?