Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

La Sangiovannese si accontenta del pari Cipriani blinda il risultato con l’Unipomezia

Gara vivace: gli ospiti soprattutto nel primo tempo hanno cercato la via della rete. La situazione in classifica ancora a rischio

UNIPOMEZIA

0

SANGIOVANNESE

0

UNIPOMEZIA (4-3-3): Siani 6; Delgado 6, Bramati 6, Mancini 6 (14’st Di Battista 6), Marini 6; Panini 6, Ramceski 6, Schiavella 6,5; Squerzanti 6,5, Tozzi 6, Valle 6. A disp. Spadini, Cartella, De Iulis, Lo Schiavo, Odero, Scardola, Simeone, Suffer.

All. Solimina 6

SANGIOVANNESE (4-3-3): Cipriani 6; Giannini 6 (26’st Lorenzoni sv), Migliorini 6, Nannini 6, Fanetti 6; Rosseti 6, Baldesi 6, Di Vito 6 (22’st Sacchini sv); Polo 6, Bellini 6 (40’st Calosi sv), Bencini 6 (22’st Alammadu sv). A disp. Palagi, Milani, Giordano, Lorenzoni, Sacchini, Moruzzi, Calosi, Akammadu, Falsini

All. Firicano 6

Arbitro: Catanzaro di Catanzaro 6

Note: ammomiti Di Vito, Giannini, Marini Angoli 2-2 Rec. 1’pt - 4’st

ARDEA

Pareggio a reti inviolate tra Unipomezia e Sangiovannese, ma nonostante il nulla di fatto è stata una gara vivace all’Anco Marzio, giocata in crescendo dalla Sangiovannese che però deve accontentarsi di un solo punto.

L’Unipomezia parte fortissimo e dopo appena un minuto ci prova subito con Tozzi ma il suo colpo di testa viene parato dal portiere avversario.

Al 10’ sono ancora i rossoblù a rendersi pericolosi sempre con una zuccata del loro numero nove anche stavolta però controllata senza problemi da Cipriani (nella foto).

All’undicesimo la Sangiovannese prova ad alzare la voce con Bellini che scheggia il palo su punizione. Gli ospiti prendono coraggio e al 21’ si fanno vedere con Bencini ma Siani è attento e para sicuro. Verso la mezz’ora l’estremo difensore strappa applausi con la pronta risposta sul tentativo ravvicinato del solito Bellini.

Nella ripresa l’Unipomezia alza i giri del motore e mette subito sotto pressione gli avversari. Poco dopo il quarto d’ora ad accelerare è Squerzanti che dalla sinistra rientra sul destro ma la sua conclusione sfiora solamente il palo.

Un minuto più tardi i ragazzi di Solimina vanno vicinissimi al gol. Ancora Squerzanti dalla sinistra, palla dentro con Migliorini che buca l’intervento ma Di Battista non inquadra lo specchio da pochi passi.

Al 40’ è ancora Unipomezia con Valle che raccoglie palla al limite dell’area per scaricare in porta un gran destro su cui si immola un difensore.

Sulla ribattuta Delgado arriva poi il tentativo di Delgado che non sortisce però l’effetto sperato.

L’ultimo guizzo è del solito Squerzanti che affonda palla al piede ma trova poi l’uscita di Cipriani che blinda così il risultato sullo 0-0 che, per la formazione valdarnese, lascia ancora aperte speranze di salvezza diretta.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?