nuoto
nuoto

Arezzo, 13 marzo 2018 - La Chimera Nuoto festeggia per i progressi dei suoi più piccoli nuotatori agonisti. La società aretina ha gareggiato a Massarosa nel campionato regionale a squadre Esordienti B con un gruppo formato da ventotto giovanissimi nuotatori nati tra il 2007 e il 2009 che, provenienti dalle due piscine di Arezzo e di Foiano della Chiana, hanno vissuto l’emozione di confrontarsi con i coetanei di tutta la Toscana. La manifestazione non prevedeva classifiche per i singoli atleti ma esclusivamente per le squadre e, in questo senso, è particolarmente positivo il settimo posto finale raggiunto dalla Chimera Nuoto tra ventinove società presenti. I tanti bei piazzamenti e i miglioramenti cronometrici raggiunti dagli aretini hanno inoltre rappresentato un motivo d’orgoglio per i tecnici Alberto Bertuccini e Marco Licastro che, da alcune stagioni, stanno lavorando per una crescita tecnica degli Esordienti B con l’obiettivo di assicurare un futuro di successi al nuoto locale. Il bel risultato raggiunto al campionato regionale è dunque una conferma della bontà del percorso intrapreso e ribadisce il settore giovanile della Chimera Nuoto come uno dei più promettenti della Toscana.

Mentre gli Esordienti B erano in vasca a Massarosa, alcuni dei migliori agonisti della società sono scesi in vasca in uno dei più importanti meeting organizzati in Italia: l’ottavo trofeo “Città di Milano”. All’evento hanno partecipato anche nazionali, prestigiosi club europei e campioni olimpionici come il sudafricano Chad Le Clos, mentre la Chimera Nuoto era presente con Edoardo Calussi, Eleonora Camisa, Mattia Esposito, Elisa Fazzuoli, Sara La Bella e Lorenzo Sestini che, pur non essendo riusciti a salire sul podio, hanno goduto di una privilegiata occasione per confrontarsi con un nuoto di spessore internazionale. «Per i nostri ragazzi si è trattato di un’esperienza particolarmente positiva - spiega Licastro, - perché si sono messi alla prova contro alcuni big del nuoto mondiale e hanno arricchito la loro preparazione in vista dei prossimi campionati italiani giovanili».